Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Moderatori: Ferrobattuto, jpquattro

Bloccato
Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 17:55

Dopo averne parlato più volte in altre discussioni, provo a descrivervi l'impianto di videosorveglianza che ho installato nella mia seconda casa.

In primis vorrei dirvi che qualunque impianto di allarme o sorveglianza remota installato è sempre aggirabile e non fornisce alcuna sicurezza oltre il mero effetto deterrente, è principalmente una difesa verso il ladro occasionale, il teppista. Serve a poco o nulla nei confronti dei "professionisti" e si spera che il professionista scelga le ville, i grandi casolari abitati, non le modeste casette dei fine settimana :mrgreen: .

L' impianto è utile anche quando si è in casa, specialmente la sera, con tutto chiuso, in caso di rumori estranei si può osservare cosa accade tutto intorno senza dover aprire porte e finestre e questo i maleintensionati lo sanno.

L'impianto deve essere accessibile da remoto e deve poter inviare messaggi di allarme, ciò è utile quando si è distanti da casa, ma anche quando si è dentro casa, specialmente se l'edificio è isolato. In tal caso per il collegamento a internet non si può usare li normale filo del telefono, perchè è visibile e di facile interruzione, occorre scegliere altri sistemi di connessione.

Ho deciso di installare le videocamere qualche anno fa, dopo un furto con scasso e su consiglio del sottufficiale dell'arma intervenuto dopo la denuncia. Inizialmente ho acquistato due telecamere ed una scheda usb di connessone. Ho collegato la scheda ad un pc, installato il software di gestione e montato le telecamere, un fallimento. Continui allarmi ingiustificati, alti consumi di elettricità, interruzioni continue. Ho provato numerosi software sia per windows che per linux, senza un risultato a me soddisfacente, dopo l'ennesimo viaggio in campagna (Km 70 andata + 70 ritorno) ho deciso di affidarmi a qualcosa di più serio.

Approfittando di una fiera dell'elettronica acquistato un apparecchio DVR, un HD da 500GB a basso consumo e due telecamere una più costosa ed una pù economica, entrambe con illuminatore notturno agli infrarossi. Le ho montate e tutto è cambiato, sistema sicuro ed affidabile, ottime immagini in compressione H264. Le immagini sono tramesse con una risoluzione più bassa per email e il sistema è accessibile anche da cellulare.

Per la connessione ad internet ho deciso inizialmente di affidarmi ad un router della fonera, che oltre ad usare la comune ADSL su cavo, in caso di mancanza della linea può impiegare una chiavetta UMTS, così la connessione è garantita. Il problema è trovare un gestore di telefonia mobile che fornisca una connessione con IP pubblico e quindi raggiungibile da remoto, così ho scelto la wind con una connessione da 10 GB mensili.

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 17:57

Successivamente ho acquistato altre due telecamere su internet, che dopo poco tempo si sono guastate, come si è guastata anche la telecamera più economica tra quelle comprate la prima volta. Dopo ripetuti acquisti, mi sono reso conto che quelle vendute su internet, costano poco e valgono meno. Spesso sono di seconda o terza scelta, con qualche difetto nell'elettronica. Alcune funzionano bene, ma i colori sono totalmente sfalsati (le chiamo di seconda scelta) altre si vedono male e durano niente. Le telecamere vendute nei negozi specializzati sono costosissime, quindi sono arrivato alla conclusione che vanno acquistate di persona non a distanza e provate e valutate attentamente al momento dell'acquisto. Quelle che ritengo migliori sono della sony sia nel ccd che nell'ottica, scelgo quelle che come difetto hanno un leggero disallineamento nell'inquadratura così risparmio e non perdo nulla nell'immagine. Le quattro telecamere sono ora tutte uguali e ne ho una di riserva. Le quattro non funzionanti non le ho buttate, le ho montate comunque anche se non più collegate e più sotto vi dirò il perchè.

Le telecamere funzionanti sono in tutto 4 , due sono attaccate alla parete dell'edificio e guardano verso l'esterno, due guardano l'edificio e sono visibili e controllate dalle altre due, il principio è che ogni telecamera deve inquadrarne un'altra. Se una telecamera è facilmente individuabile può essere neutralizzata quindi si aggiungono altre telecamere uguali o simili nell'aspetto a quelle funzionanti, hanno lo scopo di disorientare l'intruso che così non sa a quale nascondersi e se ve ne sono altre che non vede.

L'impianto è andato avanti così e senza problemi per più di due anni poi un giorno ho notato che spesso non era accessibile da remoto, recandomi in loco trovavo il contatore enel disinserito. Ho cercato inutilmente la possibile causa di un guasto, poi dopo la constatazione che accadeva solo durante la mia assenza ho provato a mettere un puntino di attak sullo sportellino che permette l'accesso alla chiave per aprire lo sportello del contatore. In caso di guasto avrei trovato il contatore staccato, ma lo sportellino ancora chiuso, mentre dopo l'ennesimo blackout trovai lo sportellino aperto segno che qualcuno in mia assenza si divertiva a staccarmi la luce con danno agli alimenti congelati. E questo per divertimento o...

Lo scorso anno decisi così di mettere una batteria in tampone, durante la ricerca mi sono imbattuto in un forum in cui si parlava di impianti ad isola, decisi subito di provare anche per abbattere i circa 20 euro mensili in costi energetici dell'impianto. Comprai due pannelli da 100w un regolatore di carica una batteria da 100Ah AGM e collegai tutto. Dalla fine di marzo l'impianto è stato alimentato dai pannelli ed al riparo dalle interruzioni, perchè dopo l'ennesimo scherzetto si sono accorti che gli illuminatori ad infrarossi non si spegnevano più quindi hanno desistito (questo mi porta a pensare che non fosse uno scherzo da buontemponi, quanto piuttosto di qualcuno che staccava per entrare non visto). Una scheda basata su arduino controlla la tensione e se scende sotto i 12,2v accende un alimentatore da 10A regolato a 13,25v, autolimitato, che alimenta il tutto e ricarica la batteria. L'impianto fino a fine settembre, inizio ottobre, è stato autosufficiente 24/24h e l'alimentatore esterno è intervenuto solo in caso di cielo nuvoloso. Da fine settembre ho dovuto installare un raspberry per avviare una connessione vpn con la casa di città in quanto nel frattempo la wind ha cambiato la sua politica e non fornisce più un IP pubblico, solo privato quindi per accedere da remoto si è resa necessaria la vpn, inoltre l'ombra di alcune piante ha oscurato per un po di tempo i pannelli che così non garantiscono più l'autosufficienza, in questo periodo forniscono solamente 10-12 ore di autonomia.

Al momento gli apparati connessi alla videosorveglianza sono:
1) DVR con HD
2) un Hub di rete
3) una scheda per il controllo remoto dellacaldaia
4) un raspberry
5) un arduino
6) alcuni relè
7) 4 telecamere con infrarossi

Il consumo è di 2,2 Ah durante il giorno, 3,3 Ah di notte.

Nel frattempo ho installato un secondo isola con inverter e per razionalizzare il tutto è meglio unificare i due impianti, quindi a breve collegherò i pannelli all'impianto principale e dopo riduzione della 24v a 12v collegherò tutti gli apparati alle batterie dell'impianto di casa e l'isola della videosorveglianza andrà dismesso.
Ultima modifica di calcola il 30 gen 2013, 8:27, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 18:19

Alcune immagini:

Immagine

Immagine

[img]http://digilander.libero.it/calcola/varie/dvr.jpg[/img]
Immagine diurna
[img]http://digilander.libero.it/calcola/varie/dvr-1.png[/img]
Immagine notturna
Mancano proprio le foto delle telecamere, del dvr... tra qualche giorno
Ultima modifica di calcola il 29 gen 2013, 22:39, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7381
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da maxlinux2000 » 29 gen 2013, 18:31

anni fa avevo montato come test un servizio del genere al tuo basato su linux. scattava una foto aogni secondo e la comparava con l a precedente. Se era differente oltre ad una certa percentuale cominciava a filmare e inviava un alalcrme via email.... funzionava bene :) ma ovviamente lo stavo provando con delle comuni webcam, e in casa all'asciutto. Niente a che vedere con un servizio vero e proprio.

Non dubito che un sistema specializzato sia migliore e affidabile. Potresti mettere un link con marca e modello della centralina e di una telecamera che ti senti di consigliare?

+/- quanto viene a costare un sistema come il tuo da 4 telecamere?

Inoltre non ho capito cosa significa "leggero disallineamento".... quindi le telecamere bisogna comprarle per forza in città? e non per internet...
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 22:28

Ho provato con una linux ed un programma specifico, funzionava abbastanza bene con una telecamera, con più telecamere dava problemi, non era il software che non andava, piuttosto l'accoppiata con l'hardware.

Di fatto nei DVR vi è dentro una linuxbox appositamente studiata e come software della videosorveglianza sempre lo stesso software che ho usato, solo che il tutto è ottimizzato. Al dvr si accede anche tramite telnet per alcune configurazioni remote. Si accede anche via web su una porta che puoi settare a tuo piacimento ed anche da una apposita porta tramite cellulare, è veramente comodo ed affidabile. I consumi orari sono irrisori rispetto a quelli di un pc, ho fatto prove prima con un pc desktop, poi con un portatile, poi con un atom, i consumi con l'atom erano accettabili, ma niente a che vedere con quelli dell'arm del dvr.

Il Dvr che ho comprato è uno RaySharp serie 9000 con 4 canali, con tutto l'HD è costato 180 euro circa, le telecamere quelle buone, con difetti marginali le ho comprate 55 euro l'una. Per mia esperienza non conviene comprarle su internet, perchè devi vedere le immagini, i colori della singola telecamera, essendo di fatto seconde scelte cambiano molto tra di loro. Io mi sono trovato con telecamere che il verde lo fanno grigio ed il nero che non si capisce quale colore sia, poi per restituirle devi pagare la spedizione e ti costa quanto la telecamera. Ne ho prese tre da tre venditori diversi tutte uguali nell'aspetto, tutte diverse nell'immagine.

Per disallineate intendo come l'immagine generata dalla telecamera in basso a destra della schermata pubblicata, sul margine destro si vede una leggera striscia nera, nelle altre a quella risoluzione non si vede, per il resto i colori sono veramente reali. Le telecamere in commercio, costose ed economiche, sono tutte fatte in Cina credo da pochi stabilimenti, se provi ad aprirle sono tutto contenitore, dentro vi è sempre la stessa scheda. Il ccd può essere della sharp o della sony, io preferisco il sony però penso sia solo una scelta personale. Quindi il mio consiglio è trovare un negozietto cinese che le vende e di provarle attentamente prima di comprarle, per valutare la qualità del colore verde (punto critico dei filtri per gli infrarossi) bisogna puntarle su una pianta verde, una vera, non di plastica. Io mi sono portato un bel rametto di foglie d'edera. Se i filtri agli infrarossi sono venuti male la clorofilla non si vede verde, ma un colore sbiadito tendente al bianco, altro controllo lo si fa mettendola sotto il bancone del venditore per vedere la qualità dell'immagine con l'infrarosso. Occorre un monitor con ingresso tv, io porto il portatile con una scheda acquisizione video ed alcuni adattatori per la connessione.

Le immagini pubblicate sono state ridotte del 40%, la qualità dell'immagine è quella dell'accesso web (impostabile in base alla banda di connessione io ho scelto la più bassa), le immagini realmente memorizzate sono migliori e di molto.

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 22:52

Scordavo, delle quattro telecamere, la prima in alto a sinistra è quella buona che ho comprato alla fiera dell'elettronica insieme al dvr, non ha difetti è pari a quelle di marca famosa. Quella di fianco è una seconda scelta acquistata tre anni fa, per forma, produttore, modello... identica alla prima ed a tutte le altre, l'immagine è leggermente sfocata. Quella in basso a sinistra, comprata sempre dallo stesso negoziante due anni fa, ha l'immagine perfetta solo il leggero disallineamento, quella in basso a sinistra l'ho comprata la scorsa estate sempre dallo stesso rivenditore e mentre c'ero ne ho comprata una identica di riserva, sembrano perfette, però per esperienza presumo di non aver ancora notato il difetto.

Il costo è presto fatto, in euro: 180 (dvr) + 220 (camere) + 100 (cavi) + 15 alimentatore 12v 10A + 5 connettori vari = 420 euro

Meglio un solo alimentatore 12v piuttosto che 5 separati, tanto l'unico affidabile è quello del dvr gli altri delle telecamere si rovinano in fretta e distrurbano le immagini.
Ultima modifica di calcola il 29 gen 2013, 22:58, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7381
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da maxlinux2000 » 29 gen 2013, 22:57

quindi DVR è una classe di apparati? hai qualche marca specifica da suggerire?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 29 gen 2013, 23:08

Ultima modifica di calcola il 30 gen 2013, 8:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
bodo81
Messaggi: 593
Iscritto il: 23 set 2011, 11:19

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da bodo81 » 29 gen 2013, 23:46

bello ;) mi ricordo il mio impianto quando l'ho montato stavo sempre davanti alla tv a guardare come un bimbo che guarda cartoni :mrgreen: ..
io avevo preso il kit con 4 telecamere wireless ma senza dvr, solo semplice ricevitore...adesso mi funziona solo una, le altre si sono bruciati i led infrarossi e no li uso piu :barf:
ho comprate 2 con collegamento a internet IP wireless/Lan direzionabile, cosi le posso muovere a 360° a avere la visuale da tutte le parti, in più poso guardare dal pc con e anche dal cellulare

Avatar utente
calcola
Messaggi: 565
Iscritto il: 18 ott 2012, 9:51

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da calcola » 30 gen 2013, 7:13

Le telecamere IP wireless si possono neutralizzare facilmente e qualcuno più esperto di elettronica potrà confermartelo e per farle funzionare, l'alimentazione dovrai portarla comunque, quindi tanto vale compri le filari, costano meno e sono più affidabili. Esistono le orientabili anche per le filari, così come vendono anche delle semplici basi motorizzate sulle quali montare le telecamere, il dvr gestisce il protocollo ptz per poterle muovere.

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2054
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da eneo » 30 gen 2013, 8:14

complimenti calcola bel lavoro.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Franchetto
Messaggi: 35
Iscritto il: 13 set 2013, 13:52
Località: Serravalle Pistoiese

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da Franchetto » 17 set 2013, 15:50

Da un po' di tempo ho installato pure io un sistemino di videosorveglianza però basato su lan (non wireless) che sfrutta la rete cablata di casa per lo streming video. Ho scelto telecamere con alimentazione POE che mi elimina la necessita di alimentatori locali. Come telecamere ho una Ubiquiti da esterno (bellina, leggera con una qualità video abbastanza buona ed un prezzo vantaggioso) una Dlink DCS-932L con scheda SD e vorrei apprestarmi ad installare un'ulteriore Dlink da esterno, la DCS-2310L.
Per caso c'è qualcuno che ha gia installato questo ultimo modello e mi sa dare delle impressioni?

Il tutto è collegato ad uno switch sempre Dlink con uscite POE mentre per la gestione delle immagini uso un NAS Synology doppio disco in modalità RAID.
Il tutto sarà alimentato con un UPS che a sua volta (ma questo in futuro appena avrò del tempo per applicarminci) sarà caricato da un piccolo impiantino FV ad isola (oppure a quello on grid che ho gia in funzione, devo vedere...)
"Mai molar, gran calma e no gaver pel cul"
cit. Anonimo Triestino

Nitrogen
Messaggi: 20
Iscritto il: 7 nov 2013, 7:43

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da Nitrogen » 7 nov 2013, 12:16

Bello ,ma non si capisce come l'hai collegati .
Mi piacerebbe anche a me fare un sistema di videosorveglianza con HdVcr per vedere bene ,perchè ho visto i sistemi compressi come il tuo e non si capisce niente dalle immagini .
Puoi mettere il disegno di come si connettono i vari pezzi . Grazie

Avatar utente
ceresis
Messaggi: 1
Iscritto il: 6 ago 2019, 22:01

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da ceresis » 6 ago 2019, 22:03

Articolo molto interessante e quasi futuristico. Vi consiglio di visionare le nuove soluzioni.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7667
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da Ferrobattuto » 6 ago 2019, 22:46

Non so se hai notato, ma immagino di no, che la data di quell'ultimo post è del 2013.....
Hai qualche interesse in quel campo?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Alain
Messaggi: 342
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da Alain » 7 ago 2019, 13:28

Non so voi, ma io da simpaticoni come questo che entrano così " a gamba tesa" per pubblicizzarsi non comprerei neanche uno spillo :sick:

PS @Ferrobattuto cancella pure questo mio intervento quando e se lo ritieni opportuno

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7667
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Impianto di videosorveglianza alimentato da fotovoltaico

Messaggio da Ferrobattuto » 7 ago 2019, 20:09

Non avevo capito che il tipo si stava autopubblicizzando, altrimenti avrei cancellato il suo post, e forse anche bannato.
Per ora mi limito a cancellare il suo link, poi cancellerò anche gli ultimi post.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Bloccato

Torna a “Circuiti elettronici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti