Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Moderatore: CB900RED

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7597
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da Arex » 11 feb 2018, 12:53

Da una piccola ricerca veloce mi è venuta fuori questo ... https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre ... 1738872280
Ma credo che esistano anche soluzioni alternative a prezzi tutto sommato decenti.
Ti carico la scheda tecnica.
coap.pdf
(1 MiB) Scaricato 467 volte
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Messaggi: 2859
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da mastrovetraio » 11 feb 2018, 13:01

Una prova a costo e fatica minimo usando parecchi magneti e due fogli di ferro ( uno davanti l'altro ) io la farei. Si potrebbe anche usare fogli di alluminio, complicando un poco le cose, ma neanche tanto...barre filettate nelle fessure tra gli elementi, rondelle di alluminio e fogli di alluminio. Insomma, aggiungere un paio di metriquadri di superficie di scambio con fogli di alluminio, distanti tra di loro 10mm curando che ci sia il massimo contatto (grasso al silicone, rondelle di alluminio) magari funziona

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 11 feb 2018, 13:36

Arex ha scritto:
11 feb 2018, 12:53
Da una piccola ricerca veloce mi è venuta fuori questo ... https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre ... 1738872280
Ma credo che esistano anche soluzioni alternative a prezzi tutto sommato decenti.
Ti carico la scheda tecnica.
coap.pdf
Li conoscevo...
a pagina nove c'è la potenza per elemento dell'elemento a 6 colonne, il più performante, per un deltaT di 50 c. riporta appunto 120 W per elemento come dicevo io, le stesse prestazioni dei radiatori che già ho, questi sono un po' più sottili, in un metro ne entrano 20 invece che 16... ma la sostanza cambia poco... e poi un radiatore da 20 elementi mi costa 600 €! un termoconvettore di marca mi costa la metà...

Paolo

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 11 feb 2018, 13:42

...nel frattempo ho avuto il placet della padrona per l'installazione dei ventilatori tangenziali sui termosifoni spostati in fuori dalla nicchia...
lavoro da farsi questa primavera...
Alea iacta est...

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7597
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da Arex » 11 feb 2018, 13:47

Spero che nessuno in casa abbia l'asma o che comunque non vi sia polvere perché non è il massimo avere circolazioni di aria forzata.
Per il resto è sicuramente il sistema migliore per estrarre quanto più possibile il calore ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 11 feb 2018, 15:33

Vero, ma il termosifone è a una certa altezza da terra, non ce la fa a funzionare da aspirapolvere... la polvere che è già nell'aria quella... già c'era.
Del resto i ventilconvettori funzionano così, l'unica alternativa sarebbe il riscaldamento a pavimento o quello nelle pareti... Soluzioni valide per una casa in costruzione e utilizzato da dei pensionati come me, ma non so quante persone che lavorano tutto il giorno lasciano il riscaldamento acceso tutto il giorno... Si perché il pavimento o le pareti hanno una bella inerzia termica, se si spegne un riscaldamento a pavimento ci vuole del tempo per riportare le cose a regime.
Insomma se non li metto io i ventilatori, compro degli scambiatori che hanno i ventilatori... oppure rinuncio alla condensazione.
Si perché anche i termoconvettori (quelli senza ventilatori) soffrono dello stesso difetto dei radiatori: scarsa potenza, dove c'è un radiatore appena un po' grandino bisognerebbe mettere due termoconvettori.
Il termosifone che ho in camera da letto non è molto grande, ma per sostituirlo il termoconvettore più grosso che ho trovato ci arriva a fatica...
Avevo trovato un modello di ventilconvettori (quindi CON i ventilatori) che usano il ventilatore solo per le regolazioni più alte della potenza, funzionando da termoconvettori (quindi con i ventilatori spenti) quando non è richiesta la massima potenza... a parte che non li trovo più, rimane il problema di spiegare la cosa alla centralina della caldaia...

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7597
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da Arex » 11 feb 2018, 17:38

Temo tu abbia ragione!! Per mettere una caldaia a condensazione non ci sono tante alternative...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 13 feb 2018, 10:02

Problemino marginale: spostando i radiatori verso l'esterno bisogna modificare (allungare) le staffe che lo reggono.
Appurato che non ho molta voglia di spaccare i muri e murare nuove staffe più lunghe (ammesso di trovarle), vedo come possibili soluzioni:
-tagliare la vecchia staffa e farci una giunta saldata in mezzo
-rimuovere la vecchia staffa (tagliarla filo muro) e fissare alla base del termo, con viti e dadi, dei "piedi" appositamente costruiti...
I piedi li immagino come una U rovesciata fissata al radiatore con cavallotti filettati.

Commenti? Cosa conviene fare secondo voi?

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7597
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da Arex » 13 feb 2018, 12:55

Le staffe attuali sono un ferro tondo piegato oppure sono quelle "di una volta" di lamiera stampata e murate nel vero senso della parola?
Ad ogni modo per evitare di saldare in casa e di fare piedi che sorreggono dal pavimento (potrebbero risultare antiestetici e sicuramente poco pratici per chi fa le pulizie di casa) opterei per tagliare la vecchia staffa e farei una maschiatura con un bulloncino di blocco.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
CB900RED
Moderatore
Messaggi: 853
Iscritto il: 26 mag 2013, 18:23
Località: ravenna

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da CB900RED » 13 feb 2018, 13:47

salve ;)
leggendo e vedendo tutti i lavori che necessitano per ogni termo e collegamenti vari
ho pensato ....se per evitare di fare dei lavori che alla fine non risolvono piu di tanto
la resa dell'impianto
se si prende in considerazione l'impianto ad aria per ogni stanza
alla fine penso che la resa sia superiore a quello attuale e l'aria piu pulita
essendo filtrata ;) ;)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 25 apr 2020, 12:50

Io ho cambiato la caldaia ieri. Alla fine ho lasciato i termo vecchi, per il momento senza modifiche.
La soluzione che ho adottato è stata quella di montare una sonda di temperatura esterna, collegata alla scheda della caldaia (più o meno tutte le caldaie recenti hanno questa possibilità) Quello che succede (o che dovrebbe succedere...) è che quando non fa molto freddo la caldaia, attraverso la sonda, si "accorge" che non serve molto calore e abbassa la temperatura di mandata. Solo quando è molto freddo la temperatura di mandata è alzata fino al massimo possibile per la caldaia (per la mia 75-80 gradi).
La modifica non costa molto (di solito una sonda costa qualche decina di euro più il filo che serve a connetterla. L'inconveniente è che va messa a NORD, nord vero e io questa mattina mi sono accorto che la mia parete a nord è in realtà nord-nordest, circa 30 gradi rispetto al nord vero... Avevo messo una temperatura alta per verificare che tutto funzionasse, ma la caldaia non partiva... la temperatura indicata dalla sonda era trenta gradi!
In qualche maniera debbo rimediare, perché mia moglie e mio foglio si svegliano alle sei e vogliono trovare un po' di calore.
Ho pensato di mettere una sorta di paravento fissato al muro che faccia ombra, scostato una ventina di centimetri ma non so se è sufficiente... Qualcuno ha mai provato?

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 27 apr 2020, 12:57

Ho fatto un paio di controlli sulla funzionalità della sonda climatica. Mi sono fatto una opinione, che vi racconto.
La sonda climatica funziona ed è precisa, almeno la mia, la notte sta entro mezzo grado dalla temperatura letta con una termocoppia di marca. Però ci sono dei problemi.
1) non tollera sole diretto, quindi la parete a nord deve essere a nord secco e forse non basta (in autunno e in primavera il sole sorge un po' più a nord di 90 gradi est e tramonta più tardi, non molto ma se la sonda viene illuminata dal sole la temperatura letta schizza su)
2) non può stare vicino all'angolo della casa, la parete oltre l'angolo trasmette il calore abbastanza da falsare le letture, penso che anche la luce solare riflessa c'entri qualcosa.

La mia sonda è messa su una parete che è a più di 25 gradi rispetto al nord geografico, è anche vicino all'angolo con la parete ovest, che trasmette calore.
Fargli ombra non credo che basti, perché la parete su cui è appoggiata si scalda fino verso le dieci del mattino e poi si raffredda molto lentamente. quindi costruirò un riparo circolare con isolamento termico, aperto sopra per permettere la circolazione dell'aria, in sostanza due secchi di plastica uno dentro l'altro, con il fondo tagliato e un po' di polistirolo nel mezzo. Su questo riparo monterò la sonda scostata di qualche cm dalla parete e tutto il coso sarà montato più o meno al centro della parete nord, abbastanza alto, ma lontano dal bordo del tetto e scostato dal muro almeno 10 cm... sperando che basti.

Avatar utente
emanuelegori
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 apr 2020, 21:05
Località: Casciana Terme Lari - Pisa
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da emanuelegori » 30 apr 2020, 21:14

jpquattro ha scritto:
25 apr 2020, 12:50
Avevo messo una temperatura alta per verificare che tutto funzionasse, ma la caldaia non partiva... la temperatura indicata dalla sonda era trenta gradi!
In qualche maniera debbo rimediare, perché mia moglie e mio foglio si svegliano alle sei e vogliono trovare un po' di calore.
non ho capito bene: alle 6 la mattina la sonda segnava 30 gradi

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 30 apr 2020, 22:25

Forse sono stato poco chiaro nello scrivere, comunque il punto è che quando sorge il sole arriva subito sulla sonda, scaldandola molto più del dovuto.
E' appunto questo il punto la sonda funziona, ma è molto "permalosa" riguardo a sorgenti di calore estranee: illuminazione solare diretta, ma anche calore trasmesso attraverso il supporto (muri scaldati dal sole, anche se la sonda è all'ombra) o anche calore riflesso da parti illuminate dal sole vicine.
Ovviamente non voglio neanche prendere in considerazione sorgenti di origine umana: se accendi il barbecue sotto la sonda o poco distante il riscaldamento si spegne!

Avatar utente
emanuelegori
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 apr 2020, 21:05
Località: Casciana Terme Lari - Pisa
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da emanuelegori » 2 mag 2020, 18:07

le sonde originali fornite dal costruttore della caldaia sono a volte specifiche per la propria scheda elettronica e inserite all'interno di un involucro per evitare irraggiamento diretto e comunque devono essere installate possibilmente all'ombra.

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da jpquattro » 2 mag 2020, 21:17

La sonda è originale, fornita nella stessa confezione del termostato "intelligente" che la gestisce (stranamente viene gestita dal termostato, non dalla scheda della caldaia)
Sul fatto che vada installata all'ombra non ci piove, ma anche quando è all'ombra di giorno sbaglia, apparentemente riceve calore dal muro.
Il contenitore in cui è fornita (una scatoletta di plastica grigia) è evidentemente inadeguata per proteggerla da influssi estranei...
Questo ovviamente vale per la mia, non so per le altre.

Avatar utente
emanuelegori
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 apr 2020, 21:05
Località: Casciana Terme Lari - Pisa
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia a gas e problemi connessi.

Messaggio da emanuelegori » 3 mag 2020, 13:43

Strano, forse è la sonda che ha qualche problema o forse il cavo è troppo lungo e alla fine la lettura iniziale arriva sballata

Rispondi

Torna a “Stufe e caldaia Gas”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti