Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Moderatore: maxlinux2000

Rispondi
Avatar utente
Ernesto13
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 set 2019, 20:59

Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ernesto13 » 23 set 2019, 18:27

Buonasera, e grazie anticipatamente a chi abbia la pazienza di rispondere.

Stanotte c'è stato un notevole temporale, davvero tanta acqua e fulmini in lontananza.
Oggi, verso le quattro del pomeriggio torno a casa e apro il frigorifero, lo trovo spento.
Scendo a controllare l'impianto e il regolatore mi segnala 11.4 v e 0A. I miei due pannelli della peimar da 300w l'uno non producono più. Le batterie erano ad 11.8. L'inverter quindi si era spento.
Salgo sul tetto e provo a togliere i connettori e rimetterli...
Poi provo a connetterli singolarmente senza diodi sia l'uno che l'altro pannello. Niente, dai pannelli non esce niente!
Secondo voi è possibile che la forte pioggia lì abbia danneggiati?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7624
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ferrobattuto » 23 set 2019, 19:03

La "semplice" pioggia difficilmente danneggia i pannelli, sono fatti apposta per resistere alle intemperie, come acqua e gelo.
Una forte (ma molto forte) scarica elettrostatica potrebbe averli danneggiati.
Prima di stracciarti i capelli :D ti consiglierei di fare qualche prova: se hai un tester disconnetti completamente i pannelli, poi misura le tensioni a vuoto. Anche con poco sole o con nuvolo leggero, a vuoto dovrebbero erogare una tensione molto vicina a quella massima indicata sull'etichetta.
Non so, non ricordo, che tipo di pannelli hai, quante celle. Se sono da 60 celle dovrebbero avere una tensione a vuoto vicino o superiore ai 30V. Se sono a 36 celle la tensione è intorno a 20V.
Se hai un normale tester digitale, anche economico, nella portata massima in Ampere (in genere 20A) puoi vedere se erogano corrente. Sempre con pannello disconnesso basta mettere i due puntali nei connettori. Se c'è il sole di corrente ne dovrebbe uscire parecchia, ovviamente sempre di meno di quella di cortocircuito indicata sull'etichetta. Ma ovviamente queste prove ti dicono se i pannelli funzionano o meno.
Se ci sono stati fulmini e scariche elettriche nelle vicinanze, non potrebbe essersi guastato il regolatore?
Se i due pannelli funzionano puoi provare per un momento a connetterli direttamente sulla batteria, magari tramite il diodo, sempre con l'amperometro in serie, e vedere se "caricano".
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Ernesto13
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 set 2019, 20:59

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ernesto13 » 24 set 2019, 11:06

Innanzitutto ti ringrazio ferro battuto,ieri stavo per prendere il maglio da fabbro per distruggere i pannelli 😅... Ho seguito le tue istruzioni: ieri sera sono andato a comprare un multimetro davvero economico con soli 6 euro! sono appena sceso dal tetto con qualche capello in più!.! 😂(anche se non ho capito come verificare gli ampere, vedrò di informarmi in rete...) in effetti la tensione a vuoto dei due pannelli si è attestata tra 35/36V e oggi c'è proprio un bel sole!
Continuerò a controllare se è un problema di cavi o di regolatore...
Ma credo già che mi servirà un consiglio per il prossimo regolatore di carica:
Proverò a capire se posso recuperarlo con un cambio di fusibili o resistenze...
Comunque è un mppt epever tracer da 40A e gli avevo riposto molta fiducia per il prezzo, le recensioni e le caratteristiche... Ma spero ancora che il problema sarà altro... Boh!
Intanto, scusa per l'ot ma ti chiederei nel contesto, vista la possibilità di poter aggiungere al mio banco di 6 batterie auto da 100ah l'uno, due batterie gel da 140ah per pochi spiccioli, pensi sia una pessima idea? Hai delle considerazioni o dei consigli da darmi?

Avatar utente
Ernesto13
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 set 2019, 20:59

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ernesto13 » 24 set 2019, 12:58

Non so' ne come ne perché.... Funziona come non fosse mai accaduto nulla... Ho smontato e rimontato tutto e adesso funziona... Boh! :ph34r:
Allegati
IMG_20190924_125540.jpg
IMG_20190924_125540.jpg (55.43 KiB) Visto 205 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7624
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ferrobattuto » 24 set 2019, 13:11

Ernesto13 ha scritto:
24 set 2019, 11:06
.....Hai delle considerazioni o dei consigli da darmi?
Altroché! Lascia perdere le gel..... Sono solo fonte di problemi.
Infatti sono quelle che seguitiamo a sconsigliare di continuo a chiunque ce lo chiede. :P

Allora era un problema di connessioni. Da qualche parte c'era qualcosa che non faceva bene contatto.
Comunque, se in futuro ti trovi a dover sostituire qualcosa, tipo il regolatore o l'inverter, ti consiglio di passare ai 24V.
Puoi tranquillamente lasciare i pannelli così come sono, ma mettere le batterie in serie due a due.
I problemi di conduzione sono inversamente proporzionali al quadrato della tensione: se raddoppi la tensione i problemi si riducono ad un quarto.
Se il tuo regolatore accetta una uscita a 24V ti basta sostituire l'inverter.
Metti una foto del tuo tester, così vedo se posso spiegarti bene come misurare la corrente del pannello.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Ernesto13
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 set 2019, 20:59

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ernesto13 » 24 set 2019, 15:00

Si per l'inverter ci avevo pensato, in effetti l'avevo acquistato pensando che funzionasse anche a 24v, per ora intendo continuare a sfruttarlo così a 12v.
Che poi il dimezzare gli ah in serie/parallelo con sistema a 24v a voi non disturba un pochino?
Kmq le due batterie mi costerebbero 30€ entrambe, per sfizio vorrei sperimentarle lo stesso non so se aggiungerle al banco o metterle a parte con un caricatore dedicato magari per alimentare il PC... Capirai che 15€ l'una sono un'inezia pure se sono esauste al peggio le aprirò per usare le piastre in qualche esperimento o curiosità non so'...

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7624
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da Ferrobattuto » 24 set 2019, 20:16

Per le gel fai come ti pare, ovviamente decidi tu.
Per quel che riguarda i 12 o 24V, è vero che si dimezzano gli Ah, ma si raddoppiano i volt. Per cui i Wattora (che poi è la potenza che userai) rimangono gli stessi. Perché per avere la stessa potenza in uscita a 24V la corrente in Ampere che viene usata è la metà di quella che necessita a 12V.
Insomma, se per avere 240W a 12V devi assorbire 20A dalle batterie, a 24V ne assorbi solo 10. Per cui anche se passi da 600Ah di banco a 12V, a 300Ah a 24V, la potenza contenuta nel banco è sempre la stessa.
Per contro necessiti di cavi più sottili, in quanto la corrente che ci transita è minore, meno possibilità di dispersioni sui contatti o nelle apparecchiature, e siccome le perdite per effetto Joule sono proporzionali al quadrato della corrente, va da se che si riducono parecchio.
Comunque anche su questo decidi pure come vuoi.
In genere si consiglia che per potenze massime di 500 -700W si può rimanere a 12V, poi al di sopra conviene passare ai 24V, ed infine superati i 1200 - 1500W conviene sicuramente passare ai 48V.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 637
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Pannelli danneggiati dalla pioggia?

Messaggio da unimatrixzero » 27 set 2019, 1:35

io di tracer ne ho 2 , a volte impazziscono di loro.. togliendo e ridando tensione si resettano e ripartono regolarmente
Riposa in pace Bob Harte .

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti