110%

Moderatori: eneo, corvo50

Avatar utente
Alain
Messaggi: 442
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: 110%

Messaggio da Alain » 8 gen 2021, 13:00

Nel frattempo ho preferito rattoppare la caldaia per evitarmi almeno l'ansia di dover forzatamente fare le cose in fretta e furia e alla fine ho anche fatto un interpello all'ADE per avere rassicurazioni sulla facoltà o meno di accedere al Superbonus per il mio caso specifico.

Intanto però sono sopraggiunti diversi aggiustamenti della legge che di fatto hanno ricompreso anche la mia situazione e quindi potrei anche partire senza attendere la risposta all'interpello.

Nell'ultima bozza di piano di intervento concordata col tecnico abbiamo deciso di adottare come impianto di riscaldamento, al posto dei fancoil, un paio di Unità Trattamento Aria in PDC, una per zona giorno e l'altra per zona notte, e una PDC ulteriore dedicata esclusivamente all'acqua sanitaria; poi si faranno anche sottotetto, cappotto perimetrale e cappotto dall'esterno della soletta inferiore, oltre ai cassonetti degli avvolgibili ed un paio di infissi molto vecchi.
Non disdegnerei neppure un nuovo fotovoltaico da affiancare all'esistente, con relativo accumulo, ma questo è subordinato alla possibilità di costruire sul terrazzo una tettoia pertinenziale di supporto.

Dovendo rinunciare al pavimento radiante, mi rimane però la spiacevole sensazione di lavoro fatto male...

Voi come siete messi? Qualcuno è già partito?

Avatar utente
Alain
Messaggi: 442
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: 110%

Messaggio da Alain » 10 mar 2021, 11:08

Visto l'affannamento a condividere ... :P
...proseguo aggiornando il mio caso: l'ADE ha risposto al mio interpello e mi ha dato conferma della possibilità di accedere al superbonus.
E questa è la notizia buona perchè purtroppo il pacchetto comprende anche una nota dolente: il salto di almeno 2 classi energetiche deve interessare l'edificio nel suo complesso e non solo il mio appartamento e, essendo il laboratorio a piano terra di superficie circa doppia rispetto alla casa, questo si traduce nel dover operare su quest'ultima in modo da ottenere un miglioramento di almeno 6 classi :o: :o: :cry:

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8027
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: 110%

Messaggio da Ferrobattuto » 10 mar 2021, 13:11

Vabhè, ma se i soldi te li danno loro.....
Comunque occhio: l'Agenzia delle Entrate si riserva sette anni per revisionare il progetto e la messa in opera finale, se alla fine trovano qualche difetto dovresti restituire tutti i soldi.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1317
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: 110%

Messaggio da jpquattro » 10 mar 2021, 13:29

Io per ora sono alle prese con un pool di professionisti che dice di poter gestire tutto incluso il rapporto con le banche.
Perché ormai lo sanno anche i sassi, lo stato i soldi te li da nel senso che te li fa scalare dalle tasse in 5 anni, questo se tu hai abbastanza tasse da pagare... oppure puoi cedere il tuo credito di imposta a una banca o a una azienda.
Però le aziende che fanno i lavori non possono aspettare i tempi burocratici per essere pagate... quindi bisogna trovare banche che anticipino i soldi ad avanzamento lavori, ma per farlo debbono anche fare da revisori di tutta la parte burocratica.
Vediamo come va a finire...
Paolo

Avatar utente
Alain
Messaggi: 442
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: 110%

Messaggio da Alain » 10 mar 2021, 14:05

Ferrobattuto ha scritto:
10 mar 2021, 13:11
Vabhè, ma se i soldi te li danno loro.....
Beh sai, ci sono tetti di spesa ben definiti da rispettare che non consentono grandi acrobazie: se uno deve guadagnare 2 classi è un conto, se ne deve guadagnare 6 cambia tutto.
Aggiungici che in questa casa dovrei continuare ad abitarci anche durante i lavori (per cui non potranno essere troppo invasivi) e che non dispongo di fondi per integrare, qualora le opere sforassero dai limiti che la detrazione concede.

Avevo già sottoscritto un impegno a far eseguire uno studio di fattibilità da un tecnico segnalatomi dallo studio che mi segue e che da solo mi dovrebbe costare 1.200 euro abbondanti; ora, visto che non è ancora partito, devo ponderare se non convenga disdire, anche pagando penale...

Rispondi

Torna a “Murature”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti