Gazebo in terrazzo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7897
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Gazebo in terrazzo

Messaggio da Ferrobattuto » 21 mag 2020, 13:25

Ma visto che accumula lui l'azoto, non è che se lo lasci se lo pappa tutto lui e ai fiori ce ne va poco?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Gazebo in terrazzo

Messaggio da jpquattro » 22 mag 2020, 20:00

Bisognerebbe chiedere a un contadino qual'è il momento giusto per arare la terra...
é presto per dare un giudizio definitivo, ma sembra proprio che prima l'acido poi il nitrato al caprifoglio abbia fatto l'effetto dell'ossigeno a un moribondo... si vedono i primi fiori, voglio dire fiori sani, non massacrati dai parassiti e malati, foglie e gemme di un bel verde sano, non malato. SE continua così posterò le foto "prima e dopo la cura"...
E' arrivato anche il concime 20-20-20 e 3 taniche per mettercelo (ho trovato 3 taniche da 10 litri che entrano esattamente nel ripiano basso del mobiletto... Una cosa da vaselina e calzascarpe...
L'unico assente è il misuratore di flusso che continua a vagare per l'estremo oriente...
In attesa del misuratore di flusso mi debbo occupare dell'elettronica delle pompe (si lo so, lo sto dicendo da un secolo ma ancora non ho messo mano). I problemi sono:
-Le quantità di concime debbono essere molto contenute se non vogliamo fare un fritto misto. la portata massima delle pompe peristaltiche è di 100 ml/min, che è quasi certamente sovrabbondante, il problema è la portata minima "affidabile"... nel senso che sono sistemi analogici, più alzi la continua più velocemente vanno... ma fino a che punto ti puoi fidare che con una tensione bassa partano in modo ripetibile?
Quindi per non fare disastri conviene partire da soluzioni diluite e portate relativamente elevate (...per questo ho cercato taniche da 10 litri)
-per lo stesso motivo può darsi che convenga farle funzionare per un tempo limitato...
Il misuratore di flusso fornisce un treno di impulsi di F proporzionale alla portata, per trasformarlo in una tensione variabile basterebbe un 555, ma se voglio che il flusso duri un tempo limitato e magari parta con un po' di ritardo rispetto all'irrigazione, le cose si complicano...
Magari un microprocessore potrebbe essere una alternativa interessante... ho una certa quantità di Pic che vagano per i cassetti, cross compiler installato e (quasi) tutto il resto... Sono indeciso

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Gazebo in terrazzo

Messaggio da jpquattro » 26 mag 2020, 11:24

Sempre in attesa...
Intanto faccio conti di dosaggi fertilizzante.
Per il 20-20-20 già visto un dosaggio di partenza (suggerito dal produttore e molto simile a un dosaggio ottenuto per altra via da me) pare essere 1g/litro di acqua di irrigazione ogni 7 giorni (per piante in vaso) supponendo una stagione di 40 settimane (e nelle restanti 12 invernali non concimare), stimando la quantità media di acqua di irrigazione in 5-6 l per ogni vaso, la sezione più grande per il momento ha 15 vasi...
Io trovo
15x6x40=3600g/anno 3600/280= 12,8 grammi/giorno
se io faccio girare la pompa peristaltica per 20 minuti a metà portata (50ml/min) erogherà circa 1 litro al giorno di fertilizzante con il che la tanica da 10 litri dura in teoria 10 giorni, io però ho fatto il conto a 7 giorni così viene che il sistema va rifornito tutti i sabati o tutte le domeniche... quindi a me viene che in una tanica da 10 litri debbo sciogliere circa 90-100 grammi di 20-20-20.
Questo conto vale per il primo circuito di irrigazione, che comprende gelsomini e caprifoglio che ha molti vasi con terra molto sfruttata... Il secondo circuito, che irriga principalmente le rose, dovrà erogare molto meno concime e quindi la soluzione sarà molto più diluita.
Questo suppone che il controllo delle pompe le faccia girare per un tempo limitato, in sostanza d'estate si deve aumentare l'irrigazione (cosa prevista dal controllo di irrigazione) ma non la concimazione.
Conseguenza il controllo delle pompe sarà fatto con un arduino uno, farà partire la pompa interessata con un ritardo di qualche minuto, la terrà attiva per un periodo limitato, programmabile, ad una velocità anche questa programmabile e proporzionale alla portata di acqua.
Se il misuratore di flusso non arriva, mi toccherà ordinarne un altro in europa...

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7897
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Gazebo in terrazzo

Messaggio da Ferrobattuto » 26 mag 2020, 12:38

Ma non c'è il periodo stimato di consegna? Vabhè che spesso sforano, e neanche di poco.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Gazebo in terrazzo

Messaggio da jpquattro » 26 mag 2020, 12:42

see ci metto un periodo di almeno 3-4 mesi... e poi tutti i giorni spostano avanti un poco, così sono sempre dentro e non debbono fare rimborsi...

Rispondi

Torna a “Giardinaggio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti