forgiare ferro a casa

Moderatore: jpquattro

Rispondi
Avatar utente
gambardella
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 apr 2016, 17:55

forgiare ferro a casa

Messaggio da gambardella » 8 ott 2019, 11:27

ciao, se fosse possibile vorrei qualche suggerimento.
presso un cantiere in fase di dismissione , ho recuperato parecchi monconi di tondino di ferro per armature( da 8 fino a 28 mm di sezione). essendo che io per motivi di lavoro uso molto scalpelli a punta e a taglio, volevo provare a forgiarne qualche d'uno a casa allestendo una fucina di fortuna nel mio orto, abito in una zona periferica. potreste gentilmente dirmi come allestire una fucina a casa? se riuscirò a fare diventare il ferro incandescente, come dovrei procedere nel realizzare una punta o uno scalpello da un ferro tondo? posseggo anche un cannello per saldare la guaina bitumosa ed un grosso fornello per pastorizzare la conserva dei pomodori, potrei opportunamente modificarli. poi credo che dopo la fucinatura dovrei temprarli. giusto?come incudine potrei usare una grossa mazza appoggiata a un ceppo, martelli ne ho di diversi tipi e modelli ,grazie a chi vorrà fornirmi preziosi consigli e suggerimenti
Allegati
monconi tondino per armatura metallica.jpg
monconi tondino per armatura metallica.jpg (153.78 KiB) Visto 166 volte
per fare mattoni occorre la creta,per fare le calze occorrono i giusti ferri

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7661
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da Ferrobattuto » 8 ott 2019, 13:50

Se vuoi fare qualcosa di semplice e temporaneo, anche se molto efficace, puoi fare qualcosa come quello che ho fatto io qui:
https://www.faidateoffgrid.org/viewtopi ... 500#p61271
Qualche mattone refrattario ed un cannello di quelli per saldare le guaine sui terrazzi, il tutto appoggiato su un supporto qualsiasi di altezza adeguata. Io in passato ho usato anche un semplice bidone da 200L vuoto.....
Se leggi la discussione credo di aver spiegato tutto, altrimenti chiedi pure.
Naturalmente ti serve anche un incudine, o qualcosa che possa sostituirlo, tipo un blocco di ferro pieno abbastanza spesso, che sia piano sopra e abbia almeno uno spigolo vivo. E un grosso martello, non la mazzetta da muratore, ma un martello vero e proprio di quel peso li, che abbia la testa piana.
Porti il ferro a rosso ciliegia chiaro e lo batti sull'incudine, se vuoi una punta lo devi battere sui quattro lati ed appuntirlo, se vuoi uno scalpello piatto lo batti su due lati, ed eventualmente anche sugli altri due per contenere l'appiattimento e dargli la forma che ti serve.
Ovviamente serve un po' di pratica, ma niente di trascendentale, con un po' di pazienza e di perseveranza, di certo ci vorrà qualche tentativo....
Il ferro conviene che lo lasci un po' più lungo di come ti serve, in modo da poterlo tenere in mano nell'estremità fredda senza scottarti le mani, poi alla fine lo taglierai alla lunghezza che serve.
Per temperare lo scalpello finito puoi riportare il ferro al rosso chiaro (non giallo ne bianco, si brucia e perde le qualità) nel tratto della punta e poco più su, poi tuffarlo in un secchio di olio di macchina esausto (l'olio bruciato) e girarcelo dentro per un po' finché smette di fare fumo. Di solito la tempera con quel tipo di acciaio li in quel modo riesce bene. Conviene che l'estremità da temperare sia di colore omogeneo, non qua e la più chiare e più scura.
La tempera si può fare anche nell'acqua, ma ci serve MOLTA pratica perché con l'acqua diventa durissimo ma fragile, e sotto i colpi può scheggiarsi come il vetro. In teoria andrebbe "rinvenuto" riscaldandolo di nuovo ad una certa temperatura, oppure estraendolo dall'acqua dopo qualche secondo, ma solo chi l'ha fatto per mestiere di solito riesce a farlo bene.
Anche lo scalpello temperato può essere molato per ridargli il taglio o la forma, ma deve essere molato con cautela e senza farlo riscaldare, freddandolo spesso in acqua. Altrimenti perde la tempera. In alternativa si può molare e dargli la forma esatta dopo forgiato e prima di temperarlo.

Nel caso che tu ci prenda gusto a forgiare il ferro e voglia fare una forgia qualsiasi stabile e definitiva, e soprattutto se hai una buona manualità nel costruire roba meccanica, puoi realizzare qualcosa di simile:

E comunque basta digitare "Propane forge" su Youtube e trovi una marea di tutorial che te lo spiegano.
In molti di questi spiegano anche come realizzare un efficiente bruciatore con pochi pezzi da idraulica:

Per tagliare in sicurezza una vecchia bombola del gas io ho seguito questo sistema qui:
https://www.faidateoffgrid.org/viewtopi ... =300#p5663 Spiegato sotto la sesta fotografia.
Spero di aver detto tutto.
Buon lavoro. :D
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
gambardella
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 apr 2016, 17:55

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da gambardella » 9 ott 2019, 8:14

grazie per il suggerimento, in buona sostanza prima devo battere il ferro su 4 lati per ottenere un quadrato da quello poi parto per realizzare la punta o lo scalpello. ok sabato se riesco ad avere mezza giornata libera ci provo grazie. ho visto le tue discussioni sopracitate, complimenti sei molto ingegnoso
per fare mattoni occorre la creta,per fare le calze occorrono i giusti ferri

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7661
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da Ferrobattuto » 9 ott 2019, 13:15

In realtà basta che batti il ferro su quattro lati soltanto sulla punta, per il tratto che ti interessa, il resto può rimanere così com'è.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
gambardella
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 apr 2016, 17:55

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da gambardella » 9 ott 2019, 15:09

ho qualche dubbio sulla tempra, comunque se non volessi realizzare la fucina col cannello per saldare la guaina, dovrei realizzare un braciere e con un fono fare il mantice, giusto? , come incudine cosa usi? è sufficiente una mazzetta da muratore per battere il ferro
in rete ho visto che hanno realizzato una fucina con malta refrattaria in un secchio, nel foro ci hanno messo il focolare ravvivato col fono... non saprei se sia efficiente ed efficace allo scopo, dovrei fucinare ferri diametro 28/30 mm acciaioso,
Allegati
mazza incudine.jpg
mazza incudine.jpg (98.5 KiB) Visto 145 volte
mazza a gemma.jpg
mazza a gemma.jpg (61.99 KiB) Visto 145 volte
per fare mattoni occorre la creta,per fare le calze occorrono i giusti ferri

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7661
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da Ferrobattuto » 9 ott 2019, 19:47

Il cannello per le guaine in realtà ha una potenza spropositata, tant'è che il mio vicino dirimpettaio con uno di quelli ha realizzato un forno per cuocere la ceramica. Dubito assai che un qualsiasi fornello col fono possa eguagliarlo...... Come avrai visto io ci ho realizzato un crogiolo con cui ho fuso dell'alluminio, 750°C circa.
Per incudine io uso..... un'incudine. La mazza che dici tu la vedo un po' piccola, occorre una buona superficie su cui picchiare e un buon peso, che non si possa spostare e ribaltare quando ci batti sopra. Non saperi, magari provaci....
Per la tempra non c'è problema, un secchio con una decina di litri di olio esausto e il ferro rosso chiaro.
In quella sorta di "fornetto provvisorio" che ti ho fatto vedere, fatto con quattro mattoni refrattari, ci ho portato a rosso delle piastre di balestra di camion, 10x10x1 cm per stemperarle, immagino che la punta di un ferro da 30 non sia altrettanto ostica da riscaldare.
Il secchio col refrattario in genere serve per le fusioni in crogiolo. Comunque se non fai qualche prova, se non ci perdi un po' di tempo per prenderci pratica e decidere quale sia il sistema migliore per te, da lontano è difficile poter dare più di qualche consiglio generico.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
gambardella
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 apr 2016, 17:55

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da gambardella » 10 ott 2019, 8:25

grazie per i giusti consigli, in rete ho trovato qualche esempio su un sito di fabbri, coltellinai , sabato se non piove ci provo,scusami se insisto tu che incudine usi , ho letto da qualche parte che deve essere 10 volte il peso del martello, per fucinare tondo da 28 mm ci vuole una buona mazza. grazie ancora per i preziosi suggerimenti , se riesco nell'impresa vi terrò aggiornati, grazie ancora per la disponibilita e le buone idee
Allegati
boiler.jpg
boiler.jpg (29.5 KiB) Visto 135 volte
boiler.jpg
boiler.jpg (29.5 KiB) Visto 135 volte
fucina fai da te.jpg
fucina fai da te.jpg (69.06 KiB) Visto 135 volte
contenitore.jpg
contenitore.jpg (167.64 KiB) Visto 135 volte
forgia.jpg
forgia.jpg (84.27 KiB) Visto 135 volte
per fare mattoni occorre la creta,per fare le calze occorrono i giusti ferri

Avatar utente
gambardella
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 apr 2016, 17:55

Re: forgiare ferro a casa

Messaggio da gambardella » 10 ott 2019, 19:04

con il boiler di uno scaldabagno elettrico riciclato ho realizzato questo cosa ne pensi, si potrebbe adattare all'uso?
Allegati
DSCN5121.JPG
fucina fai da te da boiler scaldabagno elettrico
DSCN5121.JPG (54.65 KiB) Visto 129 volte
DSCN5120.JPG
forgia da scaldabagno elettrico, braciere
DSCN5120.JPG (54.56 KiB) Visto 129 volte
fucina.jpg
fucina.jpg (49.8 KiB) Visto 129 volte
forgia.jpg
forgia.jpg (49.62 KiB) Visto 129 volte
per fare mattoni occorre la creta,per fare le calze occorrono i giusti ferri

Rispondi

Torna a “attrezzatura home made”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti