Ancora: comprate macchine inglesi...

Rispondi
Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da jpquattro » 19 gen 2020, 14:05

La macchina aveva un problema ai fari, erano diventati ballerini... ogni buca o sasso il fascio di luce rimbalzava su e giù.
Il problema è noto, la regolazione dell'orientamento dei fari ha dei piccoli supportini snodati in plastica, che col tempo si rompono.
La casa costruttrice non prevede la riparazione, ma la sostituzione del gruppo ottico completo (faro anabbagliante, faro abbagliante e lampeggiatore di direzione) a prezzi che... lasciamo perdere. un gruppo ottico, non originale, costa più di 200€...
Ovviamente esistono i kit per la riparazione...
Ho ordinato i pezzi e ieri mi sono messo al lavoro.
Ovviamente i supportini di plastica stanno dentro il gruppo ottico, che è sigillato. quindi bisogna smontare il gruppo ottico, ripararlo e rimontarlo. Facile no?
Per smontare il gruppo ottico bisogna smontare lo scudo paraurti anteriore, completo dei ripari carter motore.
Per smontare lo scudo bisogna levare i rivestimenti in plastica dei passaruota... che c'entra? ma i dadi di fissaggio dello scudo sono anche li... quindi nell'ordine bisogna smontare le ruote anteriori, i passaruota, lo scudo, finalmente si può smontare il gruppo ottico...
Inutile lamentarsi... crick alzare da una parte levare ruota, le viti del passaruota sono torx maledetti loro... svito solo una parte e approfitto della flessibilità del materiale per raggiungere il dadino maledetto, ovviamente non lo vedo debbo andare a tentoni...
rimetto la ruota, abbasso la macchina e ripeto dall'altro lato...
poi bisogna sdraiarsi sotto per staccare il paraschizzi anteriore... fatto, mi restano solo gli ultimi 4 dadini (torx ovviamente) e poi posso smontare lo scudo. Non è facilissimo, ma alla fine cede...
altri 4 dadini per staccare i gruppi ottici e portarli sul banco. I fari veri e propri sono dietro il trasparente in policarbonato (si, quello che col tempo diventa penosamente opaco.. ovviamente il policarbonato di ricambio non si trova...)
Il trasparente e incollato al resto del guscio con una colla che si ammorbidisce a caldo phon da officina, calma e pazienza... la colla è nera, sembra catrame, ma quando si separa il trasparente fa lunghi fili tenaci che vanno tagliati...
smontare i pezzi rotti, fragili come grissini, montare i nuovi, facendo attenzione al perno sferico del motorino della regolazione elettrica del faro (si, viene via anche lui con il gruppo ottico...), riassemblare il faro.
La colla rimasta è più che sufficiente per rimontare il trasparente ma se prima cercava di trattenere disperatamente il trasparente, ora si oppone tenacemente al suo ritorno, è una guerra a colpi di phon e pappagallo (per tenere serrato il trasparente fino a che la colla si fredda)
Io ho cambiato tutti i particolari in plastica di tutti e due i gruppi ottici, sia perché erano quasi tutti rotti, sia perché quelli rimasti interi avevano comunque un'età ragguardevole.

Rimettere i gruppi ottici al loro posto (funzionano? meglio provare prima di rimontare tutto....)
Resta solo da rimontare lo scudo, rimettere a posto paraschizzi e passaruota, registrare i fari antiabbaglianti.
Io ci ho impiegato tutto ieri (ho smesso quando faceva scuro) e tutta la mattina di oggi...
Comprate macchine inglesi...

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7931
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da Ferrobattuto » 19 gen 2020, 17:08

jpquattro ha scritto:
19 gen 2020, 14:05
......Comprate macchine inglesi...
:lol: :D :P

Consolati pensando che ormai praticamente tutte le auto attuali hanno gli stessi problemi anche solo per cambiare le lampadine dei fari.
Pensa che in alcuni casi bisogna smontare la mascherina anteriore e il paraurti..... Per cambiare le lampadine, bada bene, non per sostituire o riparare i fari.
Le maledette torx sono ormai di uso generale, non solo, ma sui motori di alcune macchine extraeuropee se ne trovano a 5 o a 7 scanalature. Il mio amico meccanico sta indiavolato per questo.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da jpquattro » 19 gen 2020, 22:01

Volendo essere pignoli la mia è stata messa in commercio per la prima volta intorno all'anno 2000 (la mia è del 2006)...
Chissà forse è stata progettata con il milleniun bug o forse precorreva i tempi...

Paolo

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2105
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da eneo » 20 gen 2020, 9:12

Ho avuto auto francesi, italiane, tedesche e giapponesi, almeno quelle che avevo francesi e italiane erano facili da metterci mano, non parliamo della tedesca che mi faceva bestemmiare per ogni cosa, esempio il filtro gasolio stava sotto il sedile passeggero e bisognava alzare l'auto, per cambiare la lampadina dovevo smontare il faro.....Adesso ho due giapponesi una piccola e una grande, badano molto alla sostanza. Molto affidabili.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1268
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da jpquattro » 20 gen 2020, 18:17

Aggiornamento: nel rimontare il faro sinistro non ho inserito bene uno snodo sferico. il faro guarda praticamente sotto la macchina.

Debbo rismontare tutto... AAAAAAAAAAARRRRRRRRRRRGGGGGGGHHHH!!!!!!!!!!!!

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7931
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da Ferrobattuto » 20 gen 2020, 18:26

:lol: :lol: :lol:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7593
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da Arex » 20 gen 2020, 23:31

Porca miseria che lavorino....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Barabba
Messaggi: 65
Iscritto il: 23 ott 2019, 20:48
Località: Istria

Re: Ancora: comprate macchine inglesi...

Messaggio da Barabba » 3 feb 2020, 21:38

viva il mio caro e fidato Daily...quasi nuovo visto che è del '93...con una 10, una 13 e una 17 puoi smontare praticamento tutto...per la distribuzione ad esempio, bastano 2 ore e70 euro di pezzi, lavorando in piedi o seduti sulla cassetta degli attrezzi..quasi come la mia cara renault 4...
Meglio una torta in tanti che una m-rda da soli

Rispondi

Torna a “Autoveicoli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite