Differenze magnetotermico BTicino

Moderatore: fede1984

Rispondi
Avatar utente
ginolatilla
Messaggi: 15
Iscritto il: 18 feb 2018, 15:58

Differenze magnetotermico BTicino

Messaggio da ginolatilla » 6 apr 2020, 9:47

Salve, devo sostituire l'attuale magnetotermico che fa dei capricci con uno nuovo.
Al momento è montato un BTicino E81NA/16. Guardando in giro trovo solo il BTicino FC810NC16.
Sono la stessa cosa? posso acquistare tranquillamente il secondo? Grazie.

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1262
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Differenze magnetotermico BTicino

Messaggio da jpquattro » 6 apr 2020, 10:30

Hai gia postato riguardo a quel MT, evidentemente il problema è ancora lì...
Prima di risponderti il NC16 (se entra nei supporti e si aggancia bene alla rotaia sotto) dovrebbe essere il tipo giusto per uso domestico.
Quello che mi lascia perplesso è quella lettera A di NA, lì di solito ci va la lettera che specifica la curva di intervento.
Solo che le curve di intervento che conosco io sono B, C, D... e la A cosa è?
Comunque se l'impianto alimenta solo frigoriferi, condizionatori, aspirapolvere e nessun apparato molto sensibile, il C dovrebbe essere quello giusto per usi domestici, come ti avevo già detto.

P.S. Mi viene il sospetto che la A stia per protezione solo magnetica (non magnetotermica)

Avatar utente
ginolatilla
Messaggi: 15
Iscritto il: 18 feb 2018, 15:58

Re: Differenze magnetotermico BTicino

Messaggio da ginolatilla » 6 apr 2020, 10:43

jpquattro ha scritto:
6 apr 2020, 10:30
Hai gia postato riguardo a quel MT, evidentemente il problema è ancora lì...
Prima di risponderti il NC16 (se entra nei supporti e si aggancia bene alla rotaia sotto) dovrebbe essere il tipo giusto per uso domestico.
Quello che mi lascia perplesso è quella lettera A di NA, lì di solito ci va la lettera che specifica la curva di intervento.
Solo che le curve di intervento che conosco io sono B, C, D... e la A cosa è?
Comunque se l'impianto alimenta solo frigoriferi, condizionatori, aspirapolvere e nessun apparato molto sensibile, il C dovrebbe essere quello giusto per usi domestici, come ti avevo già detto.
Complimenti per la memoria!!! :-) In realtà il problema è scomparso invertendo i due MT da 10A e 16A solo che ho messo il 10A sulle prese ed il 16 sulla luce, pertanto volevo ripristinare la situazione in maniera corretta e rimettere apposto il 10A e cambiare il 16A che sulle prese saltava (ed ora sulle luci non salta più). Sono passati 2 anni da quando scrissi su questo forum per quel problema, ma poi sai come vanno le cose, ed è rimasto tutto così. Ora mi trovo che devo rimettere mano sul quadro, pertanto quale migliore occasione per rimettere le cose apposto. Solo che cercando il nuovo MT mi sono imbattuto in questi codici diversi, pertanto mi è sorto il dubbio. comunque quello con codice NA è quello vecchio. Ora vedo che in giro si trova solo FC

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1262
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Differenze magnetotermico BTicino

Messaggio da jpquattro » 6 apr 2020, 10:53

La memoria non c'entra... poi alla mia età...
San google aiuta.
Comunque un MT da 16A curva C è sicuramente la scelta ragionevole per un impianto 3KW, per alimentare le prese 16A.
L'unica eccezione potrebbe esistere se in qualche apparato esiste un trasformatore toroidale (che so... forno a microonde?). Questo tipo di trasformatori certe volte, al momento dell'accensione, "stuzzicano" il magnetotermico oltre il lecito. In questo caso è necessario ricorrere a un MT curva D

Avatar utente
ginolatilla
Messaggi: 15
Iscritto il: 18 feb 2018, 15:58

Re: Differenze magnetotermico BTicino

Messaggio da ginolatilla » 6 apr 2020, 11:14

jpquattro ha scritto:
6 apr 2020, 10:53
La memoria non c'entra... poi alla mia età...
San google aiuta.
Comunque un MT da 16A curva C è sicuramente la scelta ragionevole per un impianto 3KW, per alimentare le prese 16A.
L'unica eccezione potrebbe esistere se in qualche apparato esiste un trasformatore toroidale (che so... forno a microonde?). Questo tipo di trasformatori certe volte, al momento dell'accensione, "stuzzicano" il magnetotermico oltre il lecito. In questo caso è necessario ricorrere a un MT curva D
Grazie Gentilissimo!!!
Buona giornata.

Rispondi

Torna a “Impianti elettrici civili e industriali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti