corto circuito

Moderatore: maxlinux2000

Rispondi
Avatar utente
twin
Messaggi: 6
Iscritto il: 19 apr 2020, 8:47

corto circuito

Messaggio da twin » 19 apr 2020, 9:41

Ciao a tutti, fatta la presentazione eccomi subito al punto, non ho conoscenze specifiche sul fotovoltaico, ho installato da pochi giorni il primo nucleo del mio mini sistema in un fabbricato agricolo: un pannello da 100W, regolatore di carica 20A, batteria 36A; ho acquistato questo kit online, ho letto bene le istruzioni ed è andato tutto bene, risolto tutti i problemi di comunicazioni, dispositivi elettronici e ricarica di piccole utenze. Giorni fa ho aggiunto una batteria gemella, ho coperto il pannello con un telo nero, ho fatto i cablaggi necessari, quindi nel collegare il positivo delle batterie al regolatore ho incautamente toccato il negativo del pannello provocando un corto. Il vento aveva sollevato il telo di protezione ed il pannello in realtà era in produzione. Vengo al punto: dopo l'incidente il regolatore è diventato bizzarro, mi segnala 0,1 max 0,2 A di ricarica, con sole o nuvolo è uguale, il voltaggio delle batterie che prima raggiungeva 14V di giorno, si abbassa ogni giorno, risale lentamente ma ormai è attestato su 12,6V. Ho acquistato un nuovo regolatore ma servono giorni per riceverlo, frattanto chiedo a chi ha esperienza di aiutarmi a capire cosa potrebbe essersi danneggiato, è possibile fare qualcosa, che verifiche sarebbe meglio fare? Grazie

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7903
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: corto circuito

Messaggio da Ferrobattuto » 19 apr 2020, 11:16

Come prova puoi staccare il pannello dal regolatore e con il tester sulla portata in ampere più alta (di solito 10 o 20A secondo il tester) puoi mettere in corto i terminali del pannello sui puntali del tester e vedere quanta corrente eroga. Per pochi secondi non succede niente, di più può essere dannoso al tester, secondo che modello è, ma al pannello non fa niente. In questo modo controlli la corrente di cortocircuito del pannello che se è simile a quella di targa (quella dietro al pannello) ti dice se il pannello è buono oppure se è successo qualcosa. Altra misura importante è quella della tensione a vuoto, senza carichi collegati. Ovviamente il pannello deve essere ben esposto e col sole pieno (alle 13, ora legale).
Se il pannello funziona è andato il regolatore. Dipende da com'è avvenuto il corto, se sui terminali d'ingresso dal pannello o su quelli di uscita dal regolatore.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
twin
Messaggi: 6
Iscritto il: 19 apr 2020, 8:47

Re: corto circuito

Messaggio da twin » 19 apr 2020, 11:49

grazie faccio questi controlli... e prevedo un interrutore per escudere i pannelli quando lavoro. Grazie!

Avatar utente
metroman
Messaggi: 94
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: corto circuito

Messaggio da metroman » 20 apr 2020, 15:55

dalla descrizione sembrerebbe che tu abbia scollegato le batterie e non i pannelli, facendo andare in fault il regolatore.

i pannelli vanno collegati per ultimi e scollegati per primi.

ci dovrebbe essere scritto pure sulle istruzioni

Avatar utente
twin
Messaggi: 6
Iscritto il: 19 apr 2020, 8:47

Re: corto circuito

Messaggio da twin » 22 apr 2020, 10:59

certo, avendo oscurato il pannello ho pensato di poter staccare le batterie, quindi mi sono trovato il pannello di nuovo attivo mentre lavoravo; si, il corto circuito è arrivato dopo, non so cosa sia più dannoso ma la frittata è fatta mi pare

Avatar utente
twin
Messaggi: 6
Iscritto il: 19 apr 2020, 8:47

Re: corto circuito

Messaggio da twin » 22 apr 2020, 11:14

ho fatto la misurazione dei Volt alla radice del pannello, il tester segna 23 V; non sono in grado di fare il controllo sugli ampere come mi ha suggerito Ferrobattuto, allego i dati di targa
Allegati
IMG_20200422_110720.jpg
IMG_20200422_110720.jpg (58.31 KiB) Visto 248 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7903
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: corto circuito

Messaggio da Ferrobattuto » 22 apr 2020, 13:30

È un 36 celle (c'è scritto anche sulla targa) per cui i 23V vanno bene, sono addirittura superiori ai 21,6V a vuoto dichiarati sulla targa. Ma ovviamente i dati dichiarati sono prudenti, un po' perché calano leggermente con l'età, un po' perché variano un po' con la temperatura sia di esercizio che ambientale (quando si scaldano scende la tensione).
Insomma, sembra che sia partito il regolatore.....
Una prova che puoi fare, sempre a pannello ben esposto, è collegarci in uscita due lampade fari auto in serie. Dovrebbero accendersi bene, e la tensione sui cavi dovrebbe stare intorno a quei 18V sotto carico che sono scritti sulla targa.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
twin
Messaggi: 6
Iscritto il: 19 apr 2020, 8:47

Re: corto circuito

Messaggio da twin » 26 apr 2020, 19:55

Mi scuso per i tempi di risposta a questo post, la difficoltà di spostarsi e reperire strumenti e materiali è tanta, sono ancora in attesa di ricevere il nuovo regolatore di carica il quale tuttavia non è provvisto di attacchi usb come il precedente quindi perdo questa pratica funzionalità; per ironia le due porte usb del regolatore fallato funzionano invece perfettamente! Ho preparato una presa usb auto di quelle che vanno sull'accendisigari da collegare al carico del nuovo regolatore, ma è pur sempre da 1 Ampere ed essendo unica non mi è sufficiente; chiedo se è possibile una volta installato il nuovo regolatore, lasciare il vecchio regolatore collegato solo alla batteria con la sola funzionalità del carico usb. Naturalmente non so cosa ho detto ma cerco una via d'uscita, grazie per ogni chiarimento o consiglio.

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 407
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: corto circuito

Messaggio da giuseppe » 2 mag 2020, 13:59

twin ha scritto:
26 apr 2020, 19:55
Mi scuso chiedo se è possibile una volta installato il nuovo regolatore, lasciare il vecchio regolatore collegato solo alla batteria con la sola funzionalità del carico usb. Naturalmente non so cosa ho detto ma cerco una via d'uscita, grazie per ogni chiarimento o consiglio.
Certamente puoi lasciare il vecchio regolatore attaccato solo alle batterie in maniera di usurfruire delle porte usb

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 25 ospiti