Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Moderatore: CB900RED

Rispondi
Avatar utente
Giov89
Messaggi: 18
Iscritto il: 1 dic 2023, 15:23

Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Messaggio da Giov89 » 11 dic 2023, 9:27

Stiamo progettando l'impianto per il riscaldamento della nuova casa in montagna, di cui abbiamo da poco finito di fare la struttura. Considerando che l'altitudine in cui si trova questa casa è intorno ai 1200 metri sul livello del mare e le temperature scendono sotto lo zero e che è una seconda casa, destinata alle vacanze, prevalentemente estive e qualche volta Natalizie, e che quando la chiudiamo bisogna svuotare gli impianti idraulici per evitare che le tubature possano rompersi, eviterei di mettere caldaie, termosifoni ecc....... avrebbe senso mettere una caldaia se fosse un'abitazione fissa o ci si andasse frequentemente. La casa in questione è costituita da 2 piani: piano terra con sala ed angolo cottura con una superficie di circa 18 mq ed al primo piano c'è una superficie di altrettanti mq da cui sono ricavati una camera ed un piccolo bagno. Per riscaldare una superficie così ampia secondo voi qual'è la miglior soluzione? Principalmente stiamo valutando le pompe di calore, ma se avete qualche altra soluzione accetto consigli.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Messaggio da Ferrobattuto » 11 dic 2023, 17:56

Per gli impianti di riscaldamento a termosifone, o comunque a circolazione di liquidi, ci sono appositi antigelo da mescolare con l'acqua con giusta proporzione in modo da prevenire rotture per congelamento. Oltretutto migliorano il trasporto del calore e prevengono le probabili corrosioni.
Ricordati che le pompe di calore consumano molta corrente, e se la temperatura esterna è molto bassa in pratica perdono molto in efficienza.
Se stai in montagna e hai accesso alla legna a prezzi contenuti rimane comunque la soluzione più economica. Trattandosi poi di due vani di superficie molto limitata (18m² in realtà sono 4m x 4,5m poco più della mia camera da letto.....) forse ti basterebbe una stufa a legna o una cucina economica. Esistono termostufe e termocucine a legna che oltre a riscaldare l'ambiente in cui si trovano forniscono anche acqua calda sia per i termosifoni che per lavarsi.
Cerca bene in rete o affidati a qualcuno che ne sia pratico.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Giov89
Messaggi: 18
Iscritto il: 1 dic 2023, 15:23

Re: Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Messaggio da Giov89 » 11 dic 2023, 22:30

Ferrobattuto ha scritto:
11 dic 2023, 17:56
Trattandosi poi di due vani di superficie molto limitata (18m² in realtà sono 4m x 4,5m poco più della mia camera da letto.....) forse ti basterebbe una stufa a legna o una cucina economica.
Infatti per il piano terra avevo già in mente una normalissima cucina economica e in effetti sarebbe sufficiente. Più che altro è per il primo piano che sto cercando la soluzione per la camera ed il bagnetto. Ma forse se opto per una cucina con un buon rendimento il calore potrebbe arrivare anche al piano superiore attraverso la botola da cui passa la scala a chiocciola di accesso al piano. I termosifoni avrebbero senso se ne facessi un utilizzo intensivo ma essendo una seconda casa dove comunque andrei giusto nei mesi estivi e quindi i termosifoni per un uso saltuario sarebbero sprecati. Per l'acqua calda un piccolo scaldabagno basta e avanza, tra l'altro ci sono quelli istantanei che rispetto a quelli ad accumulo dovrebbero avere un consumo inferiore. Un'altra soluzione che mi viene in mente per scaldare il piano superiore potrebbe essere la canalizzazione dell'aria calda attraverso un'apposita bocchetta, che potrei mettere in corrispondenza della canna fumaria, come hanno fatto diverse persone che hanno recentemente ristrutturato le case in montagna nei pressi della mia, che tramite tali bocchette canalizzano l'aria calda dei caminetti e stufe ai piani superiori della casa. Ma quando torno in montagna provo a consultare qualcuno della zona esperto di sistemi di riscaldamento così vedo quale soluzione potrebbe essere la più adatta per scaldare la casa evitando i termosifoni che per l'uso che ne farei dover mettere in funzione l'impianto tutte le volte sarebbe più uno sbattimento che altro.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8479
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Messaggio da Ferrobattuto » 12 dic 2023, 14:51

Consigliarsi con qualcuno del posto è senz'altro l'idea migliore.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Giov89
Messaggi: 18
Iscritto il: 1 dic 2023, 15:23

Re: Consigli per impianto di riscaldamento casa in montagna

Messaggio da Giov89 » 20 feb 2024, 18:33

Per il piano terra metterò sicuramente una cucina a legna e quello era già previsto. Essendo una seconda casa mettere i termosifoni non vale la pena. Per il primo piano dove verrà la camera ed il bagnetto pensavo di mettere o un climatizzatore con pompa di calore senza unità esterna, sono sufficienti due prese d'aria all'esterno, oppure un generatore elettrico di aria calda. O sennò considerando che la canna fumaria attraversa la camera da letto al primo piano potrei mettere una bocchetta di quelle che si applicano ai caminetti e applicarla al muro vicino alla canna fumaria, qualcuno che abita in quelle zone ha adottato quel sistema. Ma poi questa primavera mi consulterò con qualche tecnico della zona per chiedere consigli sulla miglior soluzione.

Rispondi

Torna a “Impianti casa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti