TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da mastrovetraio » 24 giu 2013, 10:43

Ri/posto qui una cosa che ho scritto su Offgrid non per megalomania, ma perchè (forse) può dare spunti di riflessioneMagari questo tipo di pompa lo conoscete già http://www.argal.it/Pompe_a_Membrana.asphttp://www.argal.it/Pompe_a_Membrana.aspL'ho messo come motivo di riflessione. Primo, perchè è praticamente eterna, secondo perchè va ad aria compressa, iente elettricità, e funziona già con la miseria di 3 bar. La riflessione continua, e mi chiedo se fare sulla mia automobile una presa di forza (il più possibile pratica/semplice/economica) per avere aria compressa e/o un bel generatore. In fondo è il concetto del TOTEM Fiat. Magari recuperare anche il calore. Basterebbe un garage molto ben isolato (sono al lavoro e cel'ho davanti al naso, acciaio rivestito all'interno con fibra ceramica, lo usano per raffreddamenro lento) con un tubo per i gas di scarico, un'altro per l'aria per il motore, ed uno scambiatore aria/aria. Ovviamente la mia macchina va a metano.La mia è ovviamente una provocazione, magari ne salta fuori qualcosa di furbo.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7560
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da Ferrobattuto » 24 giu 2013, 12:53

CITAZIONE (mastrovetraio @ 24/6/2013, 10:43)[url]?t=66270317#entry537246691[/url] La mia è ovviamente una provocazione, magari ne salta fuori qualcosa di furbo.
Più che "furbo" preferirei "intelligente", gli animali sono furbi, gli esseri unani sono intelligenti e/o ingegnosi. La tua macchina non la puoi modificare in nessun modo, altrimenti non ti passano più le revisioni periodiche, e se ti pescano senza te la sequestrano, con multe ecc ecc.....Però...... Potresti fare una pedana coi rulli, come quelle che usano dove si fanno le revisioni. Sali sopra con la macchina, tiri il freno a mano, acceleri quel tanto che ti serve con la marcia più adatta, e fai girare i rulli, ai quali puoi attaccare tutto quello che ti pare. Dal generatore al compressore dell'aria, o a quello per il condizionatore o a qualsiasi altra cosa ti viene in mente.Tutto sommato per coibentare il casotto in lamiera (o in legno) ti basta anche il semplice polistirolo o il poliuretano, più economici della ceramica, tanto le temperature non saranno di certo elevate.Comunque tutto questo mi pare un marchingegno un po' complicato, e oltretutto lo potresti usare solo quando sei in casa, quando esci con la macchina non puoi.Un'alternativa, se da te arriva l'impianto pubblico del metano, potrebbe essere procurarsi il gruppo motore di una macchina a metano sinistrata e irrecuperabile da un demolitore qualsiasi. Lo installi fisso dentro al famoso casotto, all'asse del motore ci attacchi quello che ti pare, ecc ecc...... Il raffreddamento al motore lo fai con uno scambiatore di calore e ti porti il calore in casa. Puoi recuperare addirittura il calore dello scarico con uno scambiatore apposito.Il famoso "Totem" della Fiat, che quì non ha avuto successo ma in Germania si, era fatto con un motore "903" della Fiat, lo stesso che veniva montato sulla "127", sulla "Panda 45", su tutti i modelli della "A112", ecc ecc. Depotenziato dagli originali 45-42 CV delle varie versioni automobilistiche, mi sembra intorno ai 30 CV circa. Azionava un generatore per la 220V AC e aveva un sistema di recupero praticamente totale del calore prodotto. Destinato originariamente ad aziende agricole, per funzionare con biogas, o a piccoli insediamenti nel terzo mondo, con altri combustibili.Non so se sapete che esiste un motore 1300cc diesel, simile a quello della 127 e della Uno diesel, da soli 32-35 CV installato su una versione diesel della vecchia Panda, di cui si sono viste in giro un numero limitatissimo di vetture. Quello sarebbe utile per molte cose....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
CB900RED
Moderatore
Messaggi: 845
Iscritto il: 26 mag 2013, 18:23
Località: ravenna

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da CB900RED » 24 giu 2013, 14:25

ciao mastrovetraio io questo tipo di pompe o simili le usavo a lavorare per vuotare dall'acqua di lavaggio e acqua piovana dentro i serbatoi a cui noi facevamo manutenzione sostituzione tetti fondi virole e trincherini quindi ...............quindi per vuotare l'acqua di lavaggio si usavano queste pompe perche essendo comandate dall'aria non provocano scintille ed in piu' essendo a membrana possono aspirare anche liquidi non perfettamente puliti ........c'e' da dire che sono molto funzionali almeno per questo tipologia di lavoro e non hanno bisogno di una grande quantita' di aria e una gran pressione .......spero che possa servire un saluto cb900red

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da mastrovetraio » 24 giu 2013, 14:35

Magari avessi il metano. Ho giusto un motore a benzina da 10 hp raffreddato ad acqua, motociclistico. Andrà a finire che lo alimenterò a gpl. Anche io pensavo ai rulli tipo banco prova, molto macchinoso ma assolutamente offgrid. Prescinde da che automobile si abbia. Certo che poter mettere da qualche parte degli attacchi rapidi per bypassare il radiatore e collegarsi all'impianto di casa sarebbe il massimo. Ed un alternatore maggiorato? Non credo che al collaudo dicano nulla.
CITAZIONE (cb900red @ 24/6/2013, 14:25)[url]?t=66270317#entry537263327[/url] ciao mastrovetraio io questo tipo di pompe o simili le usavo a lavorare per vuotare dall'acqua di lavaggio e acqua piovana dentro i serbatoi a cui noi facevamo manutenzione sostituzione tetti fondi virole e trincherini quindi ...............quindi per vuotare l'acqua di lavaggio si usavano queste pompe perche essendo comandate dall'aria non provocano scintille ed in piu' essendo a membrana possono aspirare anche liquidi non perfettamente puliti ........c'e' da dire che sono molto funzionali almeno per questo tipologia di lavoro e non hanno bisogno di una grande quantita' di aria e una gran pressione .......spero che possa servire un saluto cb900red
Un bonus di questo tipo di pompa è che non si devono portare in giro cavi di corrente. In campagna se si taglia n tubo di plastica dell'aria compressa il danno è minimo, se si taglia un cavo di correntemagari sotto tensione è una bella festiciola..

Avatar utente
titone78
Messaggi: 1534
Iscritto il: 1 mag 2013, 14:01
Località: Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da titone78 » 24 giu 2013, 20:18

ciao a tutti.......questa e una cosa che mi intaressa molto.........pero non vorrei usare la mia auto.......ora della fine troppi attriti e troppo casino per costruire il tutto...........ma usare un bel motore modificato si...........in casa ora ho solo un lombardini che diventerebbe troppo costoso modificarlo per il caso.........ma magari un 250 4 tempi da scooter..........oppure non saprei............discutiamone...........oppure un diesel da far funzionare a biodiesel oppure olio vegetale............
Specifico che ogni cosa da me mostrata e costruita e solo per scopo privato e non a scopo di lucro,non mi prendo responsabilità se qualcuno replica le mie costruzioni

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7560
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da Ferrobattuto » 24 giu 2013, 21:45

Nel cofano delle macchine attuali con molta probabilità un alternatore più grande non c'entra.... Poi dipende da che macchina è, perché quelle che hanno aria condizionata e iniezione elettronica spesso hanno alternatori da 90A. Che a 12V fanno già 1Kw. Se quando rientri a casa la batteria è carica, basta mettere due cavi sui poli e hai tutta la corrente che ti serve per ricaricare altro.Piuttosto: usare una macchina tal quale è per procurarsi corrente e calore, implica un gran dispendio di energia nelle cose "esterne" dell'auto. Il cambio, anche se in folle, assorbe un sacco di potenza ugualmente, a causa degli attriti interni degli ingranaggi e dei cuscinetti, e dell'olio densissimo con cui si lubrifica. Tutto l'impianto dell'auto seguita ad assorbire corrente, finché la chiave rimane accesa.La soluzione migliore rimane sempre un motore stazionario, compatto e ben regolato, a regime costante e perciò al massimo del rendimento. Potendolo usare al regime di coppia massima i consumi scendono al minimo e la potenza resa è massima.Secondo me Mastrovetraio, prima dovresti farti un po' i conti di quello che ti serve, di quanta potenza ti occorre e di come la vuoi, se in corrente o calore, poi da lì partire per un progetto.La resa media di un motore a ciclo Otto di solito è intorno al 25%, il resto se ne va in calore e attriti, ma in massima parte in calore. Se ti eroga 3Kw di corrente te ne da almeno altri 6 o 7 in calore.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da mastrovetraio » 25 giu 2013, 9:05

@ferrobattuto Oramai mi conosci, sono un noto catastrofista. Mi aspetto qualunque cosa, da un attacco emorroidale di Vladimir Putin con conseguente penuria di energia, ad un attacco degli omini verdi (magari). Comunque mi sono posto il problema "Totem" per chi abbia la casetta del fine settimana, magari in montagna, o per amici come "Barabba" che ciclicamente ha disastri energetici, o come il sottoscritto che avendo una superstufa da 650 kg se vado in vacanza d'inverno poi ci vogliono almeno 6 ore prima di riavere caldo in casa. Ed a pensarci bene, la soluzione è ridicola, almeno dal punto di vista termico. Quando si torna a casa da un viaggio la macchina è una massa di calore. Basta un sistema per trasferire questo calore dentro casa ed il gioco è fatto. Tutt'altra cosa è una trasformazione non invasiva della macchina per avere elettricità in emergenze. Un buon inverter da 1 kw sinusoidale puro già installato, e magari seconda batteria.. ma inutile che parlo, in queste cose il mago sei tu.http://tinypic.com?ref=2yl4p5cImmagineseicentocinquanta chili di ghisa e mattoni refrattari. consumo di elettricità zero. a prova di Putin/Alieniacquistata anni fa allo sfascio per 50000 Lire

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 937
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da veloce99 » 25 giu 2013, 13:16

CiaoMastro,non vedo la canna fumaria,o forse e dietro alla stufa,da rottamaio dico,bel pezzo.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da mastrovetraio » 25 giu 2013, 14:28

È proprio dietro la stufa. Poi entra in bagno, poi passa nel sottotetto rivestita in fibraceramica. L'ho fatta in acciaio austenitico. Nella foto sotto c'è il pezzo che entra in bagno, con il tappo per la pulizia.http://tinypic.com?ref=2u758gjImmagineUna soluzione un pò sovietica, ma non ho mai avuto un bagno così caldo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7560
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da Ferrobattuto » 25 giu 2013, 21:47

Hemm.... Forse prima di postare le foto converrebbe girarle, a me è venuto il torcicollo.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da mastrovetraio » 25 giu 2013, 22:20

Io le metto diritte, ma poi si rigirano nel cyberspazio, si vede che rotolano

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7560
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da Ferrobattuto » 25 giu 2013, 22:47

Comunque: per il calore la vedo dura, per la corrente invece facilissima, al limite una seconda batteria carica in garage....Per trasferire velocemente il calore accumulato nella macchina dal garage alla casa, il garage e la casa dovrebbero stare attaccati, e collegati tra di loro con due "finestre" richiudibili, una al livello del suolo e l'altra al livello del soffitto. Ovviamente ti tiri dentro anche le "puzze" di motore e lubrificanti....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7560
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

TOTEM Fiat - Energie rinnovabili

Messaggio da Ferrobattuto » 3 lug 2013, 12:35

CITAZIONE (mastrovetraio @ 25/6/2013, 22:20)[url]?t=66270317#entry537380302[/url] Io le metto diritte, ma poi si rigirano nel cyberspazio, si vede che rotolano
Se per inserirle nel forum usi quel cavolo di tablet, guarda bene in che posizione lo usi..... Queste diavolerie moderne le puoi girare in un verso o nell'altro, che le immagini te le da sempre "dritte" perché in qualche modo "sentono" la gravità, ma quello che c'è dentro funziona sempre nella stessa direzione!
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Torna a “Energie rinnovabili”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite