Mini impianto fotovoltatico.

Moderatore: maxlinux2000

Rispondi
Avatar utente
Lupo solitario
Messaggi: 63
Iscritto il: 30 mar 2011, 13:58
Località: TORINO

Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Lupo solitario » 12 mag 2022, 19:07

Ritorno, dopo lunghissima assenza e mi scuso.
Mi rivolgo a voi che siete i maestri indiscussi del fotovoltaico per dei consigli.
Piccola prolusione, al mare possiedo un scooterino che mi serve per piccole gite in Francia o anche solo per fare le commissioni, a Bordighera i parcheggi sono impossibili. :woot: Talvolta passano molti mesi e la batteria si scarica, dopo 2-3 ricariche è comunque da buttare, non ho prese di corrente in garage e dopo un anno di assenza anche quella al litio ha ceduto. Smontare la batteria e portarla a casa comporta troppo fastidio e così ho già predisposto una piccola presa con dei cavetti a coccodrillo per ricaricare il tutto. Pensavo di mettere, con un doppio adesivo, un minipannello fotovoltaico sulla porta del garage, parte esterna,ben soleggiata di giorno, tirare un cavetto e tenere in carica l'acculatore al litio ferro fosfato. Le domande: occorre un diodo per evitare che la corrente si scarichi sul pannello di notte? Uno schottky? Che tensione debbo avere, il mio accumulatore non sopporta tensioni superiori ai 15 volt, e , credo ci sia un minimo di corrente di dispersione, poca roba comunque, quindi quanti milliampere? La tensione normale di funzionamento è intorno ai 13 volt, non vorrei scendere al di sotto. In rete si trovano cotesti pannellini, ma non so scegliere una corretta potenza. 5 watt? 10 watt?
Credo di avervi scritto tutti i miei dubbi, leggero con piacere i vostri consigli.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8115
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Ferrobattuto » 13 mag 2022, 13:58

Bentornato Lupo! Meno male che ogni tanto ricompari, sono felice di sapere che stai bene. Certo che sei proprio solitario..... :D
Una batteria al litio necessita di un caricabatterie dedicato, e di un BMS (se già non è insito nella batteria) che mantenga le celle equilibrate tra loro. Questo complica un po' le cose. Gli elementi di una litio hanno le tensioni minima e massima ben definite, al di sotto delle quali si guastano e al disopra vanno in corto. Non puoi mettere un pannello qualsiasi, anche se col diodo in uscita, e lasciar caricare così la batteria.
Dovresti vedere se esiste qualche caricabatterie dedicato che possa essere alimentato da un pannello, magari di tensione adeguata. Insomma direttamente da una tensione continua e non dalla rete elettrica. Per i pannelli il problema è minimo, ormai ne esistono di tutte le misure e di tutte le potenze, se ne possono mettere due in serie, se occorre. La potenza si, bastano pochi Watt, anche perché credo che la batteria sia piuttosto piccola.
Il diodo non serve che sia uno schottky, basta un diodo qualsiasi, purché regga la tensione inversa (che è di pochi volt.....) e la corrente di transito.
Non so se ho risposto alle tue domande, forse altri possono darti qualche dritta in più.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Lupo solitario
Messaggi: 63
Iscritto il: 30 mar 2011, 13:58
Località: TORINO

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Lupo solitario » 13 mag 2022, 16:42

Capisco, ma vorrei evitare soluzioni complicate e dispendiose. Alimentare un caricabatterie dedicato per accumulatori al litio, a 220 volt, per ricavare quei pochi milliampere che mi servono mi pare davvero uno spreco. Credo che se mando alla batteria 4-5 milliampere, solo di giorno non dovrei fare grossi danni, metto una resistenza in serie, magari uno zener da 15 volt in parallelo il tutto dovrebbe reggere. Sempre meglio che cambiare la batteria ogni 2 anni. Piuttosto esistono in rete pannellini che diano 15 -16 volt in uscita? Con la caduta del diodo sono appena sufficienti

Avatar utente
Alain
Messaggi: 516
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Alain » 14 mag 2022, 13:33

Al posto di un alimentatore dedicato potresti valutare l'uso di un circuitino step down in corrente continua (o step up a seconda della necessità) per mantenere un'uscita a tensione costante verso il pacco batteria.
Probabilmente a un costo simile si può trovare anche quialche piccolo regolatore solare in grado di fare la stessa cosa

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8115
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Ferrobattuto » 15 mag 2022, 19:25

Vedi se va bene qualcosa di simile?
https://www.ebay.it/itm/274408096792?_t ... 7Ciid%3A14
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Lupo solitario
Messaggi: 63
Iscritto il: 30 mar 2011, 13:58
Località: TORINO

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Lupo solitario » 17 mag 2022, 17:03

Grazie dei consigli, ma quel regolatore per accumulatori al litio da 12,6 volt (non esistono, sono quelli al piombo) da in uscita 11,1 volt e 5 ampere. Troppa corrente e troppa poca tensione.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8115
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Ferrobattuto » 18 mag 2022, 13:40

Lupo, li c'è scritto "Regolatore di Carica 5.0AH per Pannello Solare e Batteria a Litio 12.6V"
E sotto spiega:

"Panoramica prodotto
Caricabatteria Regolatore di Carica da pannello solare 12V per Batteria a Litio Charger Li-Ion 11.1V 5.0Ah con led indicazione di carica e morsetti.
Caratteristiche
Regolatore di Carica Charger da pannello solare uscita nominale 11.1V effettiva 12.6Vdc potenza di carica 5Ah
Specifiche:
Tipo: Li-Ion Solar Charger PWM
Tensione di Ricarica Batterie: 12V (max charge 12.6V)
Ingresso Pannello: da 12V fino a 48V DC (max 55Vdc)
Tensione di carica: 5Ah
Led: Led indicazione carica
Consumo a vuoto: 10mA
Temperatura di operatività: -35°/+65°
Protezione da intemperie: IP30
Peso: 30gr"

In pratica è la tensione media di 3,7V per ogni elemento al litio. Se la tua batteria è composta di 3 elementi dovrebbe andar bene.
Poi dice 12,6V a fine carica, che diviso per tre fanno in canonici 4,2V massimi di carica completa di ogni singolo elemento.
In ingresso al regolatore puoi mettere un pannello qualsiasi purché la sua tensione sotto carico sia superiore ai 12,6V.
E non serve che eroghi 5A, in pratica quella è la corrente che può erogare su una batteria completamente scarica, a te serve solo una corrente di mantenimento. Un pannello da 10 o 15W sarebbe sufficiente.
Qualcosa di simile, insomma:
https://www.ebay.it/itm/114426482152?ha ... SwkplfbK1K
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Lupo solitario
Messaggi: 63
Iscritto il: 30 mar 2011, 13:58
Località: TORINO

Re: Mini impianto fotovoltatico.

Messaggio da Lupo solitario » 19 mag 2022, 13:30

Dunque la tensione per cella di 3,7 volt è quella di alcune tipologie di accumulatori al litio. Tipicamente con 3 celle arrivi a 11,5. Ma per le moto si usano celle al litio ferro fosfato ( LiFePo4 ) che sviluppano 3,2 volt per elemento; hanno 4 celle per un totale di 12,8 Volt che sono compatibili con l ’impianto elettrico a 12 volt. Se gli mando 12,6 volt carica poco. Ho comperato in rete un pennellino da 5 watt,uscita 14-15 volt; farò un mini impianto, poi metterò le fotografie. Ribadisco l’esigenza di un impianto minimale che costi pochissimo, non per venalità, ma per sfizio minimalista. Pochissimi pezzi=pochissimi guasti.

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti