progetto isola con pompa trifase

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 1 giu 2022, 12:45

Ciao a tutti, vorrei eliminare il contatore. Al momento il consumo è di 700 KWh/anno negli ultimi 5 anni ma dovrei arrivare anche 1200-1500.
Ho un pozzo in comproprietà con pompa trifase da 4 - 5 cv? a 36 m con tubi da 4" per cui non posso cambiarla da solo. Non vorrei comprare anche un inverter trifase VFD e siccome la pompa dovrebbe avere 40 anni non vorrrei rischiare con boost dc che variano la frequenza ma penserei ad un chopper di qualche tipo e poi ad un inverter con 6 igbt.


Immagine
Immagine

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da Ferrobattuto » 1 giu 2022, 20:24

Mi pare che l'impianto sia un po' scarsino per un "mostro" simile...... 5HP significano circa 3,5KW continui, con uno spunto di partenza di almeno 9KW. Oltretutto l'inverter che la alimenterebbe dovrebbe essere con uscita sinusoidale, che altrimenti il motore potrebbe "prenderla male".
Ho l'impressione che le tue batterie si "siederebbero" nel tempo di pochi minuti, e 550W di pannelli non potrebbero sopperire assolutamente.
Dovresti passare ai 48V, per potenze simili, e di ben altra potenza.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 7 giu 2022, 18:12

Grazie per la risposta! I pannelli singoli di ca 550 Wp quindi 3 - 5 KWp non li ho ancora comprati.
CMi ero dimenticato con un amperometro ho misurato 7,5 - 7,7 A di spunto su ogni fase che con un fattore di potenza di ca 1,4 a 400V da 4,2 KW. Il contatore è 3 KW di solito avvisa sui 3,3 .3,5 KW a volte stacca a 3,9. Il massimo che ho visto mi sembra fosse 4,5 - 4,8 KW.
Ho letto le varie discussioni sui 48, 96, .... V ma comprai questo inverter e sono capitate queste batterie, prima che riesca ad usare il Pb messo da parte passano 10 ann. :cry:

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 13 giu 2022, 17:50

Per riempire la cisterna penserei di staccare l mppt e andare diretto da pannelli 40 - 50 V con chopper e inverter a 6 igbt. Almeno all inizio m sembrerebbe la cosa più veloce e tranquilla da fare :D

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 23 giu 2022, 13:03

ok 48V. Ci vogliono 1000 € per altre 4 batterie deep cycle 6V 315Ah. :( Un giorno vorrei aggiungerci anche elementi tubolari a 2V famosi ma farne 24 sarà un problema.

Per il motore della pompa vecchio, è vero che potrebbe avere problemi con apparecchi a frequenza variabile di ultima generazione?
Ci vorrebbe un driver VFD a valle dell'inverter o potrei davvero andare con chopper e igbt + filtri di rete? So che dall'82 al '91 questa pompa è stata alimentata con un generatore a benzina quindi non credo che se ne abbia a male se l'onda non è proprio sinusoidale pura. La fornitura ENEL con i cavi aerei rimasti in dei punti senza guaina non è mai stata delle migliori in questa zona e tempo fa al vicino (a cui si è staccato un tirante al 1° piano di quei cavi bruciando il cornicione, menomale non c'era nessuno) i tecnici ENEL avevano invertito 2 delle 3 fasi e gli arrivava poca acqua.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da Ferrobattuto » 23 giu 2022, 20:22

Al contrario di quello che normalmente si crede, la corrente fornita da un generatore a motore è proprio sinusoidale, semmai la frequenza potrebbe non essere proprio esatta, ma quella influisce solo sul numero di giri. Una fase invertita su un motore trifase significa farlo girare a rovescio, per questo al tuo vicino usciva pochissima acqua, e solo perché quelle sono pompe centrifughe, se fosse stata di altro tipo l'acqua poteva anche risucchiarsela.
Ci sono driver che prendono la tensione di rete e ne convertono frequenza tensione e parametri vari per far girare le pompe alla velocità che preferisci, fanno anche il soft start, ossia avviano la pompa dolcemente evitando il "calcio" iniziale alle giranti. Ma per installare una cosa del genere devi rivolgerti ad un esperto, col fai da te se non lo sai fare rischi di fare un sacco di danni.
Poi: devi assicurarti bene che un eventuale tuo inverter possa andare d'accordo col driver, sono entrambi degli inveter e potrebbero interferirsi l'uno con l'altro.
Vedo che insisti col chopper di IGBT, ma ce l'hai già o devi costruirtelo? Poi uscirebbe su un trasformatore oppure direttamente sul motore? Direttamente a 50Hz oppure ad onda costruita?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 27 giu 2022, 16:54

Ferrobattuto ha scritto:
23 giu 2022, 20:22
Ci sono driver che prendono la tensione di rete e ne convertono frequenza tensione e parametri vari per far girare le pompe alla velocità che preferisci, fanno anche il soft start, ossia avviano la pompa dolcemente evitando il "calcio" iniziale alle giranti. Ma per installare una cosa del genere devi rivolgerti ad un esperto, col fai da te se non lo sai fare rischi di fare un sacco di danni.


Poi: devi assicurarti bene che un eventuale tuo inverter possa andare d'accordo col driver, sono entrambi degli inveter e potrebbero interferirsi l'uno con l'altro.
Per cui niente VFD

Ferrobattuto ha scritto:
23 giu 2022, 20:22
Vedo che insisti col chopper di IGBT, ma ce l'hai già o devi costruirtelo? Poi uscirebbe su un trasformatore oppure direttamente sul motore? Direttamente a 50Hz oppure ad onda costruita?
Andrebbe fatto a 50 Hz con l'uscita su trasformatore o inverter a 6 igbt. Il trasformatore se devo comprarlo di quelle potenze :wacko:

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 27 giu 2022, 17:26

Un'alternativa sarebbe trascinare un con un motore dc un asincrono trifase da usare come generatore. Feci delle prove con uno da 1 KW ma qui ci vorranno 10-12 KW DC x 9 AC. Il primo forse ce l'ho. Il generatore potrei farlo da 0 con magneti.... Nel frattempo impianto fortovoltaico per il resto, pozzo con generatore generatore a benzina 9 KW.

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 27 giu 2022, 18:48

Per sistemare il tetto mi piacerebbe mettere i pannelli su un telaio mobile magari che possa ruotare su morsetti per tubi Innocenti e viti antifurto.

Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 27 giu 2022, 19:19

Tramite alibaba ho fatto fare un preventivo hanno voluto considerare tutto tranne le batterie....
Immagine

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da Ferrobattuto » 27 giu 2022, 20:04

n33 ha scritto:
27 giu 2022, 19:19
Tramite alibaba ho fatto fare un preventivo hanno voluto considerare tutto tranne le batterie....
Lo credo bene, non volevano spaventarti. :lol: :P

Quel tetto sembra un po' malmesso, sicuro che reggerebbe il gruppo dei pannelli? Alla fine diventerebbero diversi quintali.
Il tetto della rimessa su cui ho montato i miei pannelli dovetti rifarlo, con longheroni in ferro a sorreggere listelli e tegole, il legname che c'era sotto non avrebbe retto.
Non capisco la faccenda del telaio "mobile", a che serve? Per orientare i pannelli (i quel caso è solo inutile) o per qualche altro motivo?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da Ferrobattuto » 27 giu 2022, 20:31

n33 ha scritto:
27 giu 2022, 17:26
Un'alternativa sarebbe trascinare un con un motore dc un asincrono trifase da usare come generatore. Feci delle prove con uno da 1 KW ma qui ci vorranno 10-12 KW DC x 9 AC. Il primo forse ce l'ho. Il generatore potrei farlo da 0 con magneti.... Nel frattempo impianto fortovoltaico per il resto, pozzo con generatore generatore a benzina 9 KW.
Vuoi dire che hai già un motore DC da 10-12KW? Se è così, che tipo di motore è e a che tensione lavora?
Mettersi a fare un generatore a magneti permanenti dall'inizio è un'impresa tutt'altro che facile, come non è facile modificare un motore trifase di quella potenza per poterlo trasformare in generatore.

Il booster DC-DC che dovrebbe alimentare il ponte trifase di IGBT dovrebbe avere una potenza di sicuro superiore a quella del motore della pompa, avere un rendimento almeno del 90% e poter reggere i picchi di spunto, e tutto questo vale anche per il ponte di IGBT.
Ho l'impressione che ti stai complicando la vita......
O spendi un pozzo (letteralmente :D ) di quattrini e ti fai un impianto fotovoltaico su scala semi-industriale, o ti conviene un sistema fotovoltaico modesto per casa tua e seguitare ad usare il generatore per la pompa del pozzo.
Ma quanto la usi 'sta pompa? Che ci fai di solito? Una più piccola non andrebbe bene?
Se è per irrigare un orto, forse basterebbe un serbatoio in polietilene (di quelli blu) anche da 5000 o 10000L e una pompa più piccola che te lo riempia durante il giorno quando il sole è più forte.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 28 giu 2022, 11:48

Ferrobattuto ha scritto:
27 giu 2022, 20:04
Non capisco la faccenda del telaio "mobile", a che serve? Per orientare i pannelli (i quel caso è solo inutile) o per qualche altro motivo?
Per fare manutenzione al tetto :D Almeno alla guaina bituminosa. La parte con i camini è calpestabile, il resto
travetti in ca e pignatte, davanti travetti in ca e tavelle. Dovrei smuovere tutte le tegole e finire con l'impermeabilizzazione prima di mettere i pannelli.

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 28 giu 2022, 12:14

Ho solo il pozzo, un serbatoio ex vino da 3000l, dovevo mettere anche quello blu sul tetto ma c'è troppa sabbia con pezzi di fossili. Per cui non cucino, niente lavatrice, uso l'acqua del serbatoio grande solo per lavarmi, orto e siepi. Niente pompe di rilancio, tutto per caduta a parte l'autoclave quando strettamente necessario per la doccia.
E' difficile fare una stima dei consumi di acqua e corrente perché devo riuscire ad usarne di più.
Il pozzo mi serve ogni 2-3 gg d'estate ma se rifaccio l'orto per bene e per casa anche uno sì e uno no. Con varie pompe (orto / siepi, casa, fuori, .... ).
Non ho il generatore, ne ho visti 9KW trifase sui 350€ :unsure: 2-3€/h alla lunga potrebbero tornare ad essere una spesa annuale importante.
Quanto sarebbe fattibile far girare un generatore senza il motore a combustione?
Grazie Ferrobattuto

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da Ferrobattuto » 28 giu 2022, 13:31

Per far girare un generatore, oltre a vincere gli attriti meccanici (cuscinetti, aria di raffreddamento, eventuali spazzole su collettore ecc ecc) occorre una potenza di sicuro superiore a quella prodotta dal generatore. Se il generatore deve erogare 1KW, il motore deve darne almeno un 25 o 30% in più, se si tratta di un motore elettrico, se è un motore a combustione interna (benzina o diesel che sia) allora la potenza sale ancora, perché quel tipo di motori ha curve di potenza più strette e risposte più lente.
Se devi erogare 3KW dal generatore probabilmente con un motore elettrico da 4KW te la caveresti discretamente, ma con un motore endotermico ce ne servirebbe uno da 7-8 HP.
Il mio consiglio personale è che prima di mettere mano ai pannelli sarebbe indispensabile sistemare il tetto. Che poi è quello che ho fatto anche io prima di installarli..... Occhio che un serbatoio da 3000L quando è pieno pesa tre tonnellate! Assicurati che la costruzione e i solai lo reggano!
Se hai intenzione di vivere in un impianto ad isola un generatore di riserva e una scorta adeguata di carburante (preferibilmente diesel) conviene che te la procuri.... Il sole c'è e non c'è.
Se non avessi quel mostro di pompa del pozzo che hai per te sarebbe molto più facile. Ma una pompa da 1,5HP con cui riempire un serbatoio per poi riusare l'acqua a caduta non ti basterebbe?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 28 giu 2022, 20:30

Ferrobattuto ha scritto:
28 giu 2022, 13:31
Se devi erogare 3KW dal generatore probabilmente con un motore elettrico da 4KW te la caveresti discretamente, ma con un motore endotermico ce ne servirebbe uno da 7-8 HP.
Infatti ci sarebbe questo x trascinare un alternatore trifase da 9 KW
Immagine
Difficile per le batterie, 80V, collegamenti elettrici, meccanica.... :unsure:


Forse non sono tanto chiaro.
Immagine
Serbatoio attuale 3000 l, con sabbia, alghe, a volte ossa,.... uscita per caduta, autoclave solo per doccia in casi estremi :D
Foto vecchia, pre discarica

Immagine
Volevo mettere questo da 1000 l solo per casa, per caduta e autoclave

Al pozzo (in concessione a 3) posso fare poco:
Immagine

Immagine
Discarica visibile dallo spazio.
Quelli con i pannelli non vogliono spendere 2-3000 € in 3 x mettere un,altra pompa x la loro piscina ;)

Immagine
Immagine



OT: non credo di poter mettere un telo ombreggiante su parte di questa griglia ma l ANAS non risponde mai senza avvocato e anche in questo caso come e quando gli pare.... Non sono riuscito a trovare normativa in riferimento, al massimo x pubblicità.
Immagine

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 29 giu 2022, 19:42

Da qualche calcolo per 3 KWh giornalieri di consumo potrebbero bastare 540 Wp di pannelli con 4 h di sole.
Di accumulo per 3 gg senza ricarica, batterie un po' usate a 24 V 650 Ah :( a 48V potrebbero bastare i 300 Ah delle batterie che ho ma sono a 24V.

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 1 lug 2022, 13:58

Telaio? Un po piccini 20x20 :(
Immagine
Immagine

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 1 lug 2022, 17:34

carica batterie da muletti per emergenze con le deep cycle a 48V? quanto peserà, 60-70 kg?
Immagine

Avatar utente
n33
Messaggi: 69
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: progetto isola con pompa trifase

Messaggio da n33 » 1 lug 2022, 18:50

Trovassi un motore dc sui 15kw, 250 - 300A
Immagine

Comprando tutto altri 1000 - 1500€, pensavo molto di più

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 29 ospiti