generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Moderatore: jpquattro

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 14 nov 2021, 0:01

Ciao, provo a spiegarlo meglio. La mola "cinese" (o rettificatrice da banco) è una di quelle scadenti che vendono nei negozi bricoman (surriscalda che è una meraviglia). L'impianto funziona a 24v. Inverter è da 24v a onda sinusoidale pura. Le batterie sono da 12 v. ciascuna. Le ho collegate a due a due per creare 3 coppie di batterie da 24v. Che poi ho collegato in parallelo. Ho un generatore eolico trifase da 24 v che dovrebbe produrre 500w a pieno regime.Ho i pannelli solari che producono circa 1,5kv. Entrambi (pannelli e generatore eolico)sono collegati ad un controller ibrido che premette di caricare le batterie contemporaneamente sia col solare che con l'eolico. Tieni conto che riesco ad alimentare la lavatrice nelle giornate soleggiate. Ho pure un frigo che funziona regolarmente. Ho pensato di caricare il pacco batterie nelle ore notturne utilizzando un alternatore di autobus. Ho visto il tuo post con il trapano che hai utilizzato per far girare l'alternatore. Bodo invece, nel post precedente ha usato un piccolo motore diesel.Io ho usato una mola. Il problema è che lalternatore si blocca e va in protezione non appena raggiunge una certa veocità di rotazione.Allego qualche foto come hai chiesto così si capisce meglio. Scusa se mi dilungo ma non riesco ad esprimere bene il concetto.
Allegati
IMG_20211113_164322.jpg
IMG_20211113_164322.jpg (82.91 KiB) Visto 328 volte
P_20200211_110636.jpg
P_20200211_110636.jpg (95.8 KiB) Visto 328 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8070
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Ferrobattuto » 14 nov 2021, 12:31

Bene, ci si comincia a capire qualcosa.
Innanzitutto non ti preoccupare se devi scrivere dei post lunghi ed esplicativi, non si scandalizza nessuno, spiegare un argomento tecnico con quattro parole può risultare difficile e poco chiaro. Gli SMS lasciamoli per i cellulari.... :D
Per prima cosa, non puoi azionare un alternatore di quelle dimensioni con un motore di mola da pochi watt come quello, ti serve un motore di potenza almeno il 50% di più della potenza massima erogabile dall'alternatore. È chiaro che quando l'alternatore comincia a caricare l'altro motore "s'inginocchia" e si ferma. Probabilmente quel motorino da mola basterà al massimo per vincere i soli attriti meccanici dell'alternatore. Questo anche solo se l'alternatore è funzionante e non ha problemi interni.
A giudicare dalle dimensioni se c'è una targhetta dovrebbe esserci scritto più o meno 28V 100A o più.
Sempre a giudicare dalle dimensioni delle batterie ho l'impressione che quel banco non sia da 1000Ah, ogni batteria dovrebbe avere oltre 300Ah di capacità, invece così ad occhio sembrano da 100 - 120Ah al massimo, anche se naturalmente posso sbagliare......
Se sopra c'è una targhetta con le specifiche sarebbe buona una foto per fugare ogni dubbio.
Spero per te che non siamo proprio delle GEL, ma almeno delle AGM. Le GEL sono in assoluto le peggiori da trattare, vanno caricate e scaricate molto delicatamente, altrimenti si asciugano velocemente e si buttano presto. Le migliori in assoluto restano quelle ad elettrolita liquido, o se proprio non se ne può fare a meno, nel caso stiano in un ambiente chiuso o dove si vive, ripiegare sulle AGM.
Purtroppo molti rivenditori a volte si improvvisano tecnici esperti, o peggio tendono a sbarazzarsi di cose poco richieste.
Nel post dove io ho usato il trapano, quell'alternatore era stato modificato per funzionare a bassissimi regimi, cominciava a caricare intorno ai 100 - 120 giri al minuto per il caso che lo si dovesse collegare ad un rotore eolico. Il trapano che lo faceva girare era un grosso trapano da circa 800W, messo sulla marcia più lenta e perciò demoltiplicato (diminuiscono i giri ma aumenta la coppia torcente) e comunque riusciva a fargli erogare solo pochi ampere, come ho scritto a suo tempo, non certo a tirarlo alla potenza massima.
Un qualsiasi generatore per poter erogare piena potenza deve essere accoppiato ad un motore di potenza adeguata. Se è un motore elettrico deve avere almeno il 25 o 30% in più della potenza massima del generatore, se invece è un motore a benzina o diesel deve avere almeno il 50% in più se in KW, o il doppio se i HP. Per cui se il tuo alternatore ha una potenza che si aggira sui 3KW il motore elettrico che lo aziona dovrebbe avere 4,5KW, se un diesel o benzina almeno 6 HP o 5KW.
I generatori eolici convengono solo se si sta in una zona ventosa, tipo in una valle stretta tra i monti, dove il vento c'è quasi sempre e spesso dalla stessa direzione, oppure in una zona costiera, dove il vento c'è sempre e quasi sempre dal mare. Qualche cenno sul tipo che hai tu farebbe piacere. Altra cosa che servirebbe sono le caratteristiche del pannelli, tipo corrente e tensione massimi sotto carico e quante celle hanno ciascuno. Come sono collegati al regolatore. Magari sapere anche che esposizione hanno (se puoi metti una foto) e dove sono montati. Comunque come potenza totale sono un po' pochi per poter alimentare normalmente una casa. I 1150W totali sono solo teorici, tutto dipende da come sono montati e collegati.
Non per impicciarsi delle tue cose, ma più dati si hanno e più lo scambio di idee può essere proficuo.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 15 nov 2021, 0:30

Ciao, ti ringrazio per la risposta e per la pazienza! Dunque se ho capito bene, quando l'alternatore arriva al numero di giri che gli permette di erogare dai 60 ai 100 ampere circa, oppone una resistenza che va vinta con la forza dell'altro motore che lo fa girare :huh: . (nella mia ignoranza credo sia così)A meno che non sia guasto. La rettificatrice arriva a 2965 giri al minuto se non sbaglio e consuma 160 w. La targhetta dell'alternatore di autobus riporta dei dati ma sono scarsamente leggibili.Sono in una zona costiera. Solitamente il vento c'è ma tende a calare durante la sera. Ho acquistato due generatori eolici che mi sono stati venduti con caratteristiche fasulle dichiarate dai costruttori. Tipo: Potenza in uscita a pieno reggime 2200w, invece vengono fuori solo 200w. Le batterie che vedi in foto sono state sostituite con quelle gel (ora mi hai fatto venire il dubbio e forse sono agm). In parole povere, lo scopo di tutto ciò è progettare e realizzare un sistema che attingendo dalle batterie ricaricate dal sole durante il giorno, possa alimentare un alternatore che ricarichi le stesse durante le ore notturne. Ovviamente l'alternatore dovrebbe essere mosso utilizzando il minor numero di energia possibile, ad esempio un moltiplicatore di giri tramite pulegge. Se vuoi, posso organizzare delle foto di tutto quello che ho e creare uno schema dei collegamenti come mi hai chiesto.

Avatar utente
Alain
Messaggi: 482
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Alain » 15 nov 2021, 13:07

alfio spallanzi ha scritto:
15 nov 2021, 0:30
...un sistema che attingendo dalle batterie ricaricate dal sole durante il giorno, possa alimentare un alternatore che ricarichi le stesse durante le ore notturne...
Mah...letta così sembra un assurdo , usare batterie per alimentare un qualcosa che le ricarichi :blink:
probabilmente intendevi altro e non ti sei espresso bene

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8070
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Ferrobattuto » 15 nov 2021, 19:22

Concordo con Alain...... Per cui ti spiego quello che penso che abbiamo capito io e lui.
Durante la notte vuoi usare l'energia accumulata nelle batterie per azionare un motore che faccia girare un generatore che contemporaneamente le ricarichi? Se non ho/abbiamo capito bene per favore rispiegaci,
Se invece abbiamo capito bene ed è quello che vorresti realizzare, ti dico subito che NON si può fare.
Avresti inventato il moto perpetuo, che contraddice le basilari leggi dell'Universo in cui viviamo. Non si può "fabbricare" o comunque produrre energia usandone meno di quanta ne consumi.
La spiegazione pratica è questa: per far erogare ad un alternatore (ma a qualsiasi tipo di generatore) una certa potenza, glie ne devi fornire una certa percentuale in più, per vincere gli attriti meccanici, per vincere la resistenza interna del rame degli avvolgimenti, per sopperire all'energia dissipata in calore dalla parte meccanica. Per cui il motore che lo azionerà dovrà consumare più potenza di quella erogata. A sua volta anche lui non avrà certamente un rendimento del 100%, per cui la potenza assorbita dalle batterie sarà di una cospicua percentuale maggiore di quella erogata all'asse, e in ultimo anche le batterie non hanno un rendimento del 100%, tutt'altro, per cui alla fine la percentuale di potenza che tornerà nelle batterie sarà sicuramente bassissima.
Tanto per fare due conti, così "ad orecchio": un alternatore di quel tipo di solito ha un rendimento che si aggira intorno al 70% nel migliore dei casi, il motore elettrico che lo aziona se è in corrente continua direttamente a 24V può avere un rendimento di poco superiore, diciamo un 80%, se invece è in corrente alternata ci devi interporre anche il rendimento dell'inverter, che di solito è poco superiore al 90% (se di buona qualità), ed in ultimo gli accumulatori al piombo, di qualsiasi tipo siano anche da nuovi non hanno mai rendimento maggiore dell'80%.
Per cui a questo punto ci troviamo ad avere il 70% dell'80% del 90% del 80%. Il rendimento finale in questo caso è più o meno del 40%. E nota bene che mi sono tenuto largo con le percentuali. Perciò, per avere erogato 1KW nelle batterie, dovresti prelevare dalle stesse circa 2,5KW.
Naturalmente se sia io che Alain non abbiamo capito bene ciò che intendi realizzare, per favore rispiegacelo per bene. Dopo tutto stiamo a centinaia di Km di distanza, davanti ad un monitor e dietro una tastiera, è facile fraintendere......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 16 nov 2021, 20:07

:lol: Ciao, avete capito benissimo, Ebbene si, volevo fare quello che ha scritto ferro battuto. Sapevo che non si può "fabbricare" l'energia in questo modo ma speravo di riuscire a tirarne fuori un bel pò dalle batterie utilizzando l'alternatore tramite pulegge e qualche altro escamotage. Sto disegnando lo schemino e ho fatto le foto ai dispositivi che ho a disposizione. Le posterò a breve....

Avatar utente
Alain
Messaggi: 482
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Alain » 16 nov 2021, 20:55

Fidati Alfio, fai un grosso favore a te stesso e scordati di questo tuo progetto, il tempo è troppo prezioso per sprecarlo in così malo modo.
Le tue batterie si "ricaricheranno" molto di più lasciandole stare ferme senza intervenire in alcun modo.

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 16 nov 2021, 21:03

:) Certo che mi fido. Però voglio sapere cosa pensate dell'impianto.

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 16 nov 2021, 23:15

Ecco uno schema che riassume quello che ho a disposizione. Secondo voi dovrei solo aumentare il numero di batterie per avere energia duante la notte e nei giorni in assenza di sole?
Allegati
schema.png
schema.png (28.74 KiB) Visto 263 volte

Avatar utente
Alain
Messaggi: 482
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Alain » 17 nov 2021, 13:23

Lo schema è poco chiaro, andrebbe ingrandito un po'.
Secondo me per aumentare l'autonomia dovresti aumentare sia le batterie che i generatori (fotovoltaici o eolici che siano).

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 17 nov 2021, 22:09

Ok, Grazie mille seguirò il consiglio.. ;)

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8070
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Ferrobattuto » 18 nov 2021, 13:21

Per quel che riguarda i generatori eolici, in genere la potenza massima dichiarata è data per una certa velocità del vento, in genere sopra i 10 metri al secondo, che tutto sommato corrispondono ad un vento molto forte. Comunque dovresti avercelo specificato nel manuale allegato quando li hai comprati. Non sei il primo che si lamenta dei generatori eolici commerciali. Dovresti dirci che generatori sono, marca e tipo. In genere prima di acquistare un generatore eolico bisognerebbe informarsi bene sulla ventosità del posto, magari usando un piccolo anemometro anche economico. Vedere quanti giorni l'anno c'è il vento e con che intensità. È molto più capriccioso e incostante del sole. Non basta vedere che "c'è vento", per azionare un rotore eolico occorre sapere bene "quanto" ce n'è.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
alfio spallanzi
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 nov 2021, 20:28

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da alfio spallanzi » 18 nov 2021, 23:16

Ciao, posto i link di quello che ho acquistato. Si, hai ragione. Nei manuali sono scritte le specifiche riportate nell'annuncio. Per esperienza vi suggerisco di non comprarli perchè come hai scritto, le potenze in uscita dichiarate sono assolutamente false. Ho misurato con amperometro e la potenza massima del "supercore" arriva a 12 ampere ma solo con un vento da uragano. Quello nel sito di photonic universe è arrivato a produrre l'esorbitante corrente di 6 ampere, sempre con vento da uragano.

P.S. non comprate mai generatori eolici da MISSOURI WIND o nome simile situato in USA. Fanno video fasulli dove mostrano una incredibile potenza in uscita dai loro alternatori con amperometro alla mano.

Se può essere utile per evitare che qualcuno ci caschi.....Non comprateli!

Comunque, per la cronaca non mi arrendo. Uno dei due generatori eolici lo ho già smontato e lo collegherò ad una bici che ho recuperato dal rottamaio per avere energia quando non c'è il sole.


https://www.ebay.com/itm/253996265691?h ... SwnkldaGxa

https://www.photonicuniverse.com/en/cat ... lades.html
Allegati
IMG_20211115_153428.jpg
IMG_20211115_153428.jpg (35.94 KiB) Visto 226 volte
P_20190417_150900.jpg
P_20190417_150900.jpg (115.1 KiB) Visto 226 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 8070
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: generatore diesel con alternatori auto: come collegarli?

Messaggio da Ferrobattuto » 19 nov 2021, 9:54

La prova con la bici ed un generatore è già stata fatta da altri, anche gente che in bicicletta ci va per passione e sono abituati, ma anche "uccidendosi" a pedalare forte difficilmente si arriva a 500W e per brevi periodi. Poi ovviamente nessuno ti vieta di provare, magari riesci meglio di altri. occhio che dovrai moltiplicare molto i giri.....
Alcuni hanno modificato l'elica, diminuendo il numero delle pale (che questo ne aumenta il numero di giri) e allungandole un po'. Però costruire un'elica da nuovo richiede un po' di pratica e di perizia. Credo che in "Eolico" troverai diversi spunti.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “attrezzatura home made”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti