Telecomunicazioni, linux & bbs

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7947
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da Ferrobattuto » 18 mar 2012, 18:15

Mmhh..... Tutto questo è un po' al di sopra delle mie capacità..... :blushing: Ci vorrebbe Hal9000 oltre a Peppermit, che lui di harware e di software di questo genere ne mastica parecchio. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7383
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da maxlinux2000 » 18 mar 2012, 22:02

No, non ti prteoccupare, quello di sopra è un normale computer a cui colleghi via usb una tastiera, un disco usb e una penna usb-wifi, e questi funziona.
Ha l'uscita video e una presa ethernet. Ma rimane un normale computer. Non serve neppure il saldatore!! :D

La distribuzione linux è una debian, quindi praticamente identica a ubuntu.

CMQ tornando alla tua idea....come si fa a collegare l'uscita di un modem normale o adsl all'in/out audio di due radio? non servirà un adattatore di impedenza o roba del genere?

Si potrebbe fare un esperimento con 4 radio pmr sui 466 mhz (2 per stazione) collegate su canali differenti opposti, in questo modo si riesce a fare un ponte radio di trasmissione dati, rimanendo nella legalità. La legge infatti non proibisce di usare 2 radio alla volta, uno in ricezione e l'altro in trasmissione su canali differenti. Propongo di usare queste radio perché sono molto economiche e si trovano in qualsiasi supermercato appena decente a 30 euro la coppia o meno.

Il problema rimane peró adattare l'uscita telefonica all'in/out delle radio.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7383
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da maxlinux2000 » 18 mar 2012, 22:41

leggendo qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/PMR_446#PMR_in_Italia

vedo che in italia preferisce andare contro le direttive europee pur di mantenere il controllo sulla popolazione, magari adducendo scuse tipo mafia & C.

vabbè, è un casino.

Qui in spagna invece non esiste regolamento. Solo per le radio CB esiste una tassa che si paga una volta sola nella vita di mi sembra 30 euro, e poi puoi avere tutte le radio cb che vuoi. Per le altre freq. non saprei

Tornando alla pmr 466, qui in spagna hanno fatto un record di collegamento a 304 km di distanza tra spagna e portogallo :D

http://es.wikipedia.org/wiki/PMR446#R.C ... _distancia

Purtroppo è in spagnolo, ma spero che si capisca lo stesso

immagino che abbiano sovraalimentato leggermente la radio e messo al radio dentro ad una parabolica. La legge infatti dice che non si può modificare l'antenna, ma non dice nulla riguardo all'alimentazione, ne proibisce di fissare la radio nel punto focale di una parabolica, no? :mrgreen:

Aumentado l'alimentazione da 3.6V a 4.5V, aumenta considerevolmente la potenza pur rimanendo dentro al range ammissibile. Infatti le mie radio hanno 3 batterie ricaricabli da 1.2V formato AA, ma è possibile secondo il manuale usare delle comuni alcaline AA, e portare la tensione a 4.5V. Quando l'ho fatto mi sono accorto che la distanza di collegamento aumentava parecchio.

mi chiedevo anche se esistono ripetitori pmr e se sono legali
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7383
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da maxlinux2000 » 18 mar 2012, 23:09

dovreste dare una occhiata a questi due articoli in spagnolo ma tradotti con gogle, in cui si dice che anche la freq. de 466mhz è suscettibile della rifrazione e chhe i satelliti orbitali che usano una freq. simile (450mhz) trasmettono con potenze di 0.1 a 3 Watt arrivando a 1200 km di distanza

http://translate.googleusercontent.com/ ... Ne8tnFXkuw

http://translate.google.com/translate?s ... mosfera%2F

Immagine




link originale in spagnolo per motivi storici:
http://www.airelibreytecnologia.com/otr ... atmosfera/
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Peppermint
Messaggi: 68
Iscritto il: 11 dic 2011, 23:42

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da Peppermint » 19 mar 2012, 13:17

Il collegamento tra due stazioni radio tramite satellite è sempre un collegamento in portata ottica con il satellite che funge da ripetitore, più elevata è la quota nel quale orbita, più elevata è la copertura che questi può offrire, molto utile per osservare questo è un programma che gira sotto linux, GPREDICT, l'aggiornamento dei dati kepleriani avviene via web e puoi selezionare il satellite che ti interessa o la classe di questi, come i meteorologici, geostazionari e altri... anche i radioamatoriali.
La portata ottica delle UHF è limitata al'orrizonte ottico, questo generalmente, ma esiste anche quello che viene denominato "orrizonte radio"; si è osservato che quasi sempre il collegamento radio è possibile ben oltre il puro orizzonte ottico e questo è dovuto alla presenza dell'atmosfera che, grazie all'indice di rifrazione che questa presenta, tende gradualmente ad incurvare il "raggio" permettendo così di viaggiare ben oltre l'orizzonte (esempio sul mare) e quando questo indice si avvicina al valore unitario ti permette di superare molte centinaia di chilometri con potenze irrisorie, in special modo quando si verificano condizioni di "ducting", dei condotti che si comportano come guide d'onda che confinano l'energia in uno spazio definito e dove l'attenuazione è molto inferiore a quella teorica che si verifica nello spazio libero.
Questo fenomeno viene indicato generalmente come "superrifrazione" ed è (era) ben sfruttato per collegamenti in microonde (10GHz) da chi scrive fin dalla fine degli anni '70 dove, con potenze di 10mW e delle semplici antenne a "tromba", ti permettevano collegamenti di alcune centinaio di chilometri.

Il problema per l'uso di apparati radio "normali" è dovuto alla banda passante molto stretta che questi usano e che va bene per la banda audio, questo è il vero limite della velocità possibile ed il perché in packet si viaggiasse a 1200 baud.
Poi sono stati sviluppati dei modem con codifiche particolari, tipo il manchester ed altri, che permettevano di viaggiare un po' più veloci, ma mai ai livelli che il wifi ci ha oramai abituato.
Peppermint

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7383
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Telecomunicazioni, linux & bbs

Messaggio da maxlinux2000 » 19 mar 2012, 14:05

quindi per avere una velocità appena accettabile, diciamo 20-30 kbytes/s bisogna rimanere sul wifi o wimax giusto? diciamo che la cosa viene semplificata parecchio da una parte a livello tecnologico perchè permette di usare interfacce e protocolli ben conosciuti (ethernet, usb, tcp/ip).

Mi sono informato sui modem adsl, e non è possibile usarli senza una centrale telefonica in mezzo, quindi il discorso di usare una linea dedicata via radio con i modem adsl, non è possibile. per lo stesso motivo dubito che sia fattibile anche con i modem analogici da 56kbit/s (1 bytes = 8 bit, quindi 56kbites / 8 = 7 kbytes che poi in realtà diventano 4.5-5 kbytes/s)

Passando ad un tema parallelo, qui in spagna stanno mettendo su una rete di ripetitori prm usando un comune walkie pmr, e collegato ad un aparecchietto che "ripete" quello che riceve sullo stesso canale. Praticamente è un registratore digitale che riceve attraverso la radio, e una volta che cade la portante, ripete il messsaggio sullo stesso canale. In questo modo è possibile che il punto A possa comunicare al punto C attraverso il punto B che fa da pappagallo. Costa sui 68 euro, ma credo che sia possbile trovarlo a molto meno, vista la bassa tecnologia usata.

http://www.portalpmr.com/articulos/repe ... -vp21.html

Immagine

ovviamente non è per trasmissioni dati, anche se con alcuni accorgimenti potrebbe funzionare... :mrgreen:
Cogito, ergo NO SUV !!

Rispondi

Torna a “Hardware”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti