Ripristino stufa in ghisa

Moderatori: papas2004, corvo50

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7362
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxlinux2000 » 6 set 2014, 23:59

beh... il fumo va solo in salita.... metti delle foto e fai un disegno della situazione con le quote, che ne discutiamo.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 7 set 2014, 8:14

Se puoi, non mettere 2 curve a 90° ma 2 curve a60°. Così non avrai il tubo in orizzontale, che certamente è un ottimo sistema per far sbuffare la stufa. Se proprio le due a 60° non ci stanno, allora il tratto orizzontale DEVE essere il minimo possibile. Poi le curve devono essere molto buone e possibilmente spesse, perchè saranno i punti più caldi, se monti "robetta" rischi grosso. Quoto Maxlinux, se fai un disegno con tutte le misure è meglio, potresti scoprire che magari togliendo le zampe o riducendole a 1~2 cm riesci a montare le curve a 60°. E ci andrebbe anche un tronchetto di tubo subito all'uscita della stufa, anche minimo. Perchè se metti subito la curva è sicuro che la stufa riempirà di fumo la stanza. La cosa migliore è fare un buco sopra al caminetto, più in alto che puoi, e poi chiudere il caminetto. Guarda bene quello che ho pubblicato, "manuale caminetti stufe caldaie" ci sono le informazioni necessarie ed i disegni.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 7 set 2014, 19:22

ok,per il momento la stufa è ancora in giardino,quando la porterò su metterò qualche foto, comunque mi avete dato già buone indicazioni ;) ...quindi le gambe potrei anche eliminarle del tutto,forse così ce la dovrei fare con le curve da 60 :unsure: ...buchi vari non li voglio fare,la stufa in ghisa è uno sfizio più che una necessità,quindi non sono sicuro se la convivenza sarà duratura,...però ce l'ho e la voglio provare :P

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 13 set 2014, 20:51

ho risolto con la canna fumaria... l'ho montata dentro al caminetto :D ...tanto non lo uso mai perchè così alto scalda niente e porta via tutto il calore dei termosifoni,infatti in inverno lo tengo tappato...certo non vincerò i premi di bellezza, ma l'importante è che scaldi ;)

Immagine

Immagine

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 14 set 2014, 8:24

Max, ma la canna fumaria ? ?

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 14 set 2014, 20:08

c'è quella del caminetto :unsure: ...problemi di tiraggio non c'erano prima e in effetti, dalla prima prova accensione non ci sono nemmeno adesso,l'unica cosa ho dovuto sacrificare la valvola a farfalla,altrimenti mi avrebbe lavorato sempre chiusa...spero non sia fondamentale :unsure:

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 14 set 2014, 20:29

Quindi la stufa non ha neanche un metro di canna, ed il fumo va libero nel caminetto ? Se è così, e se la stufa è soddisfacente, ti converrà mettere una canna fumaria in lamiera dalla stufa fino al comignolo, e chiudere l'intercapedine con fibra ceramica. Così eviti di buttare calore al cielo, e sopratutto eviterai che prenda fuoco la canna del caminetto. Spero che tu la abbia pulita a dovere, altrimenti il rischio che prenda fuoco è molto reale.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 15 set 2014, 8:34

:o: la mia idea era di richiudere l'apertura del caminetto intorno all'imbocco per i tubi della stufa, per non far uscire aria calda e lasciare il resto così com'è senza ulteriori tubi :unsure:

...la canna fumaria non l'ho mai pulita ma nemmeno mai usata,è stato sempre utilizzato molto di rado ;)

...ma perché montata in questo modo potrebbe prendere fuoco la canna fumaria?

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 15 set 2014, 18:59

Era pericoloso se non avevi mai pulito la canna del caminetto, si formano depositi di creosoto che sono come il napalm. Ma se la canna è pulita, no problem.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 27 ott 2014, 20:00

...prove tecniche prima del lungo inverno :P
Immagine

Avatar utente
supermario.brosse
Messaggi: 1
Iscritto il: 1 gen 2017, 21:22

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da supermario.brosse » 1 gen 2017, 21:38

Ciao Mastrovetraio io sto per comprare una stufa usata identica alla tua che ha una crepa vicino allo scarico fumi (Non riesco ad allegare la foto
Pensi che con il tuo metodo potrei chiuderla? Comunque la devo mettere all interno di un camino aperto in refrattario per cui se avesse qualche piccola perdita non sarebbe un problema
Mi sapresti dire anche che Potenza ha in kw e che superficie riesci a riscaldarci?
Ed ovviamente se me la consigli :)
Grazie mille

mastrovetraio ha scritto:Questa è la mia stufetta, ci riscaldo il laboratorio. È in ghisa, l'ho sigillata con il mastice grigio e l'ho lasciata in pace per due settimane. Poi ci ho acceso un fuocherello con della carta, piano piano, poi legnetti, poi dopo almeno un'ora ho incominciato a spingerla. Non riesco a fotografare il mastice, ma credimi, crepe non ne ha. Ma come vedi dalla montagna di mattoni refrattari/isolanti che la circonda, cerco di non farle prendere freddo. Non sto scherzando, la cosa peggiore che puoi fare alla ghisa ben calda è raffreddarla di botto, si spacca. Nota la roba bianca davanti allo sportello, sono ritagli di fibra ceramica che io addosso alla presa d'aria per limitarne l'afflusso, così come ho messo quello scambiatore aria/aria per frenare lo scarico, altrimenti con il tiraggio che avrebbe la temperatura della stufa andrebbe alle stelle in pochissimo tempo. Sono queste le piccole malizie da adottare, se rileggi quanto avevo scritto ti consigliavo di "lavorare" lo sportello in modo da non avere entrate d'aria (comburente) incontrollate, che sono il difetto della Tua stufa che io conosco molto bene. A proposito, la mica ( quella roba traslucida sullo sportello) è intatta ?? Anche lì devi lavorare di fino, sigilla più che puoi.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 5 gen 2017, 17:49

Eccomi di ritorno dalle ferie. Se ha una fessura vicino allo scarico fumi non posso dare consigli in assenza di fotografia. Il punto è delicato, si fa presto a bruciare casa. Sopratutto se si monta la stufa come tu hai scritto :-) Sulla stufa, quando si monta dentro un caminetto, va installata la canna fumaria in metallo che DEVE entrare per almeno 50cm dentro alla canna fumaria in muratura.
E lo spazio tra le 2 canne (una corona circolare cilindrica) DEVE essere sigillata con fibra ceramica. E la canna fumaria del caminetto va pulita per bene, altrimenti prenderà certamente fuoco. Per sapere che potenza può esprimere bisogna pesarla e quindi consultare il "Manuale caminetti e stufe" che si trova nel forum. Buona stufa a tutti. :-)

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 3 mar 2018, 9:18

...dopo 4 anni dal suo arrivo e l'ottimo servizio svolto, anche con la neve degli ultimi giorni, volevo "premiare" la stufa di ghisa dedicandogli completamente il caminetto.
Vorrei demolire il basamento del caminetto fino al pavimento e inserire la stufa all'interno, chiaramente mantenendo i muretti laterali :D
La stufetta così scalda tanto ma ha un unico problema, oltre lo spazio occupato, sbuffa fumo quando viene aperto lo sportello, cosa che non faceva quando, senza zampe, l'avevo inserita all'interno del caminetto con il tubo di scarico verticale senza curve.
Una volta fatto questo vorrei evitare di sprecare calore scaldando il muro(a nord) dietro la stufa ma al limite accumularlo e rifletterlo all'interno del salone...stavo pensando anche a un paio di ventole da pc da inserire all'interno del camino per spingere fuori l'aria calda.
...idee? suggerimenti? spunti? materiali? ecc ecc ecc :rolleyes:
Allegati
stufa ghisa.jpg
stufa ghisa.jpg (117.36 KiB) Visto 2328 volte

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 mar 2018, 16:56

Ciao, Max. Cerca nel forum "manuale caminetti stufe caldaie" e vedrai che ci sono le norme per fare una installazione corretta. Ma dopo che le avrai lette ne riparliamo, perché se (per esempio) vorrai riscaldare anche il piano di sopra, la musica cambia.
Mi sono riletto tutto, dall'inizio, ed ho rivisto la "mica". Dato che ho ritrovato gli occhiali che mi ero costruito, ecco nella foto cosa ho fatto con una lente in mica e la magnetite di un vecchio altoparlante...
Allegati
P_20180303_170255.jpg
P_20180303_170255.jpg (66.43 KiB) Visto 2315 volte

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 3 mar 2018, 19:59

...uno spioncino per guardare il fuoco :D ...sulla mia dopo il tuo consiglio ho provveduto a sostituire la mica mancante sullo sportello...ho dato un'occhiata al manuale, non vedo problemi per l'inserimento della stufa, l'unica cosa dovrò stringere il primo tratto di canna fumaria intorno al tubo della stufa e sigillare...se nel primo tratto creassi una intercapedine intorno al tubo di scarico con 1m di canna di acciaio da 20 e lana di roccia a riempire i 30x30 della canna fumaria originale?...lo so che la fibra ceramica è meglio ma costa un occhio! :sick:

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 mar 2018, 20:25

Lana di roccia? Accertati che regga almeno 500 gradi.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 4 mar 2018, 8:35

...da quello che ho letto è inattaccabile dal fuoco e ha un punto di fusione di 1000 gradi...
http://www.knaufinsulation.it/lana-di-roccia

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 4 mar 2018, 13:19

Visto il link, penso vada bene. Ma metti in conto quel "2% di resine indurenti" che può fare puzza alla prima riscadata seria. Nulla di che, mi ricordo che la fibra ceramica rigida in pannelli, che usavo per fare i forni per vetro, alla prima accensione faceva una puzza di ammoniaca da non poter stare nella stanza.

Rispondi

Torna a “Stufe e Termocamini Legna e Pellet”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite