Piccolo fotovoltaico per "Limare le bollette"

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
Alain
Messaggi: 360
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Piccolo fotovoltaico per "Limare le bollette"

Messaggio da Alain » 11 feb 2020, 21:19

MD_CORPORATION ha scritto:
11 feb 2020, 15:49
questa variazione dei parametri di “mantenimento” delle batterie è possibile effettuarlo automaticamente tramite un controller stile centralina di equalizzazione batterie come appunto vende la Victron Energy oppure lo devi fare manualmente tramite il controllore “base” di cui mi parlavi ? (BMV)
Se quello che intendi è la correzione dei voltaggi delle fasi di carica in funzione della temperatura, quella sarebbe compito del regolatore ma, purtroppo per noi, il nostro inverter/regolatore non lo fa, lo fanno solo quelli più evoluti e costosi.
Non è comunque il caso di disperarsi perchè, se siamo accorti a posizionare le batterie in un ambiente con limitate escursioni termiche giornaliere, possiamo sopperire "in economia" cambiando i parametri a mano anche solo ogni 3 o 4 mesi, quanto basta a compensare la variazione termica stagionale.

I prodotti Victron che hai citato hanno altre funzioni: il primo è un bilanciatore di carica che fa fluire corrente dagli elementi più carichi verso quelli meno carichi per migliorare l'equalizzazione del banco in casi critici (nei casi "normali" dovrebbe bastare effettuare periodicamente, al termine di una carica consueta, un breve step aggiuntivo a voltaggio più elevato e corrente molto bassa);
il BMV è invece uno strumento di monitoraggio, per lo più passivo, in grado di fornirci informazioni più complete ed accurate sullo stato del banco rispetto a quelle che ci da il nostro inverter.

Avatar utente
Alain
Messaggi: 360
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Piccolo fotovoltaico per "Limare le bollette"

Messaggio da Alain » 11 feb 2020, 22:39

MD_CORPORATION ha scritto:
11 feb 2020, 13:57
Ottimo, pensavo che il fusibile sulle batterie fosse per la loro taglia in Ampere.... quindi ipotizzerei un 20A ne ho a sufficienza.
Qui però devo farti notare un errore di valutazione.
20Ax48V=960W, sei sicuro che non supererai questo valore nè in carica nè in scarica? :unsure:
Tieni presente che disporrai di 3900W teorici dai pannelli che divisi per la tensione nominale del banco a 48V fanno oltre 80A di corrente che potenzialmente potrebbero fluire verso le tue batterie e analogamente, quando capiterà che avrai collegato contemporaneamente un paio di elettrodomestici come ad es. lavastoviglie e forno, avrai 3500 o anche 4000W di assorbimento che determineranno anche qui un flusso di più di 80A in uscita dal banco.
Tutto questo per spiegarti che il fusibile sul banco batterie servirebbe da almeno un centinaio di Ampere. ;)

Avatar utente
MD_CORPORATION
Messaggi: 131
Iscritto il: 11 feb 2015, 16:03

Re: Piccolo fotovoltaico per "Limare le bollette"

Messaggio da MD_CORPORATION » 12 feb 2020, 7:30

Ho cravato in pieno il calcolo.
Hai ragione, scusa.

Per quanto riguarda il tuo prezioso consiglio di cercare di concentrarmi sullo stretto necessario, lo condivido, ma ho il vizio di cercare di avere una panoramica più ampia per evitare un domani di dover rifare mezzo impianto per non aver dimensionato adeguatamente locale/centralino/cavi ecc...

Ora cerco di buttare giù un'ipotetico schema dettagliato di sezioni taglie ecc... ne approfitto della tua conoscenza e gentilezza per chiederti se gli dai poi uno sguardo per eventuali ulteriori consigli :P

E grazie ancora!!! :rolleyes:

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 20 ospiti