Aiuto per molatrice fai da te

Rispondi
Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 20 nov 2016, 17:46

Da un po' ho cominciato a impratichirmi nel lavoro sul vetro, con la tecnica tiffany principalmente, per riuscire a costruire delle vetrate ma sono ancora agli inizi...diciamo che per adesso mi esercito più che altro e sto cercando di mettere insieme tutti gli strumenti.
Ho visto le foto delle molatrici "fai da te" di mastrovetraio e ho deciso di provare ad autoprodurmene una, grazie all'aiuto del mio ragazzo che la sta materialmente assemblando, anche perché non posso permettermene una (considerando poi che si tratta comunque di una mola che gira su un albero motore...). Ho un motore Ac 220v con asse da 1/4'' (cioè 6,35mm ma col mio calibro, che non è una gran cosa, misuro 6,3 mm) ricavato da una vecchia macchina per cucire che dovrei attaccare ad una mola da 19mm già acquistata che ha un attacco femmina da CIRCA 7,6 mm (ma che razza di misura è? È uno standard che qualcuno conosce?).
Ora devo adattare (allargare) l'asse del motore da 6,35 a 7,6 ma non abbiamo un tornio e non abbiamo trovato in rete un oggetto che faccia al mio caso. Potete aiutarmi con qualche indicazione?
Grazie :)

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7901
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da Ferrobattuto » 20 nov 2016, 18:27

La mola va comunque stretta tra due flange (rondelle rigide) ai lati tramite un dado sulla filettatura che c'è sull'asse, interponendo tra le flange e i fianchi della mola due ritagli di carta spessa, se già non è presente sulla mola. Per evitate che "sciacqui" sull'asse puoi ritagliare un nastrino di lamierino sottile da un barattolo dei pomodori o da una lattina dell'olio e avvolgerlo intorno all'asse. Deve avere una larghezza appena un po' minore dello spessore della mola, in modo da non ostacolare la presa delle flange. Di solito i barattoli di latta hanno spessori di cinque o sei decimi di millimetro, per cui dovreste stare grosso modo nella differenza tra l'asse e il foro. Un'altra soluzione è quella di ritagliare la solita striscia invece che da un barattolo di pomodoro o dell'olio, da uno della coca cola, questo è più sottile e si può avvolgere tipo nastro isolante mettendone tanti giri fino a riempire la differenza di spessore. Poi serrare tutto bene e provare se vibra girando. Uno squilibrio di un decimo su quel diametro non dovrebbe dare problemi, però al momento di provare cercate di stare attenti...... Mi raccomando: durante l'uso mettere gli occhiali protettivi, e magari un paio di guanti di pelle, perché se "scappa" il pezzo di vetro dalle mani la mola te le morde. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 20 nov 2016, 19:28

Non ho ben capito il discorso delle flangie, forse ti riferisci ad una mola a disco, quindi piana, quella in questione è cilindrica (da 19mm) e il foro per il perno che deve farla girare (e per essere fissato al quale ha una viterella) ha questo diametro di circa 7,6 mm. Ora userei pure una (o più) strisce di lattina per fissarla, ma comunque mi tornerebbe utile allungare un po' l'asse del motore che è breve (meno di 2cm).

Allego uno schemino. Ma non ci sono soluzioni "standard" a questo problema? Grazie :)
Allegati
20161120_191226.jpg
20161120_191226.jpg (158.59 KiB) Visto 6432 volte

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7592
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da Arex » 20 nov 2016, 19:35

Buonasera! Quanti giri deve fare quella mola? (Non il motore, la mola)
Non credo esista qualcosa di commerciale ... dovresti fartelo fare al tornio.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 20 nov 2016, 20:17

Buona sera a tutti voi e grazie per l'aiuto :)

Quelle mole normalmente girano a 2400rpm, ma ho visto che in realtà l'ideale (dati tecnici delle molette alla mano) è avere una velocità variabile fra 1200rpm e 5000rpm dipendente dal tipo di mola che si usa (se ricordo bene), il motore scelto fa 6000 rpm ma volevo metterci anche un regolatore di velocità per motori in AC.

La moletta che vorremo testare è una proglass da 19mm grana media, se qualcuno di voi ha già realizzato una mola autoprodotta per queste molette cilindriche mi farebbe davvero comodo sapere come avete attaccato le molette all' asse motore e se la misura del foro rispetta qualche standard o solo l'interesse di chi vende le molatrici...;)

Per ora sono orientato a farmelo fare al tornio o a procurarmi un adattatore ad assi paralleli magari con rapporto 1/1 e fori degli ingranaggi uno da 1/4 di pollice e l'altro da...7,6 qualcosa millimetri...:( (voglio tenermi i 6000rpm e regolarli a parte) ma ogni consiglio è graditissimo.

(Ho già anche la pompa dell'acqua, mi manca solo l'adattatore asse e il piano di lavoro forato e anche qui le dritte sono graditissime...)

(L'assistente tecnico :P )

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7901
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da Ferrobattuto » 20 nov 2016, 20:57

Ma una foto di questa moletta non si può mettere? magari anche una del motore in cui si vede l'asse?
No, perché così stiamo andando "di immaginazione"......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 20 nov 2016, 21:34

Certo,

per la moletta è questa in foto, del motore ora non ho foto, ma posso darti tutti i dati, comunque ribadisco, l'albero e da 1/4".
La moletta è da 19mm, il foro con cui attaccarla è di circa 7,6mm, purtroppo sul sito del rivenditore non ci sono misure ne diagrammi della stessa, va bene con le molatrici inland tipo la Kristal.
Allegati
1698.jpg
1698.jpg (29.18 KiB) Visto 6423 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7901
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da Ferrobattuto » 21 nov 2016, 13:39

Ci si comincia a capire qualcosa...... Perché dal primo post sembrava una mola di tipo "normale", tipo una "ruota", anche se di dimensioni ridotte. Invece questa sembra un utensile abrasivo rotante, probabilmente diamantato. Ricapitolando: ha un foro da 7,6mm, un asse da 6,35mm (1/4 di "). Se ho capito bene sull'asse non c'è nessuna filettatura e la moletta va fissata stringendo il grano di fermo laterale (la vitarella che sporge).
Purtroppo a questo punto io credo che l'unica soluzione sia una boccola precisa tornita. Lunga come il foro nella moletta e con un buco in corrispondenza del grano di fissaggio, in modo che questo vada a stringere direttamente sull'asse.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer

Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7592
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da Arex » 21 nov 2016, 18:21

Oppure fatta a prolunga in modo che allunghi anche l'asse motore. (mi pare che ci fosse anche quella esigenza)
Comunque credo che bisogni farla per forza, e tra l'altro non tutti avranno punte e alesatori di quella misura.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Messaggi: 2859
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da mastrovetraio » 21 nov 2016, 19:49

Buona sera, Neiria. L'asse di rotazione è il problema minore. Prima di tutto occorre stabilire l'architettura della macchina, ovvero
1) come e dove darai acqua alla moletta (altrimenti spacchi il vetro) 2) il piano di lavoro. Non puoi certo tenere il vetro per aria, ci vuole un piano di appoggio. Potresti, per favore, fare un disegno della macchina che hai in testa ? Io intanto scartabello un po', figurati che ne avevo fatta una con una smerigliatrice dritta da 27000 giri, con variatore di velocità. Ma io dovevo produrre grosse quantità di lavoro, avevo indagato per bene qual'era la velocità periferica ottimale e fatto tanti esperimenti...ma tu che devi fare ? Hobby o produzione ?
Per rinfrescare la memoria, qui c'è la "molatrice" viewtopic.php?f=127&t=1180&start=60
E per capirci meglio, ho fatto uno schizzo della molatrice in sezione. Non a caso la moletta è cava internamente, cosí come la struttura è fatta in modo da non far arrivare acqua al motore. Da notare BENE il livello dell'acqua, lo schizzo è brutto ma preciso.
Allegati
P_20161121_203924_1.jpg
P_20161121_203924_1.jpg (440.19 KiB) Visto 6391 volte

Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 22 nov 2016, 12:36

Buongiorno, grazie davvero a tutti per l'aiuto che mi state dando, anzi ci state dando (a me e a quel martire del mio ragazzo che mi sta facendo da assistente tecnico :P )
Ferrobattuto ha scritto:Purtroppo a questo punto io credo che l'unica soluzione sia una boccola precisa tornita. Lunga come il foro nella moletta e con un buco in corrispondenza del grano di fissaggio, in modo che questo vada a stringere direttamente sull'asse.

Già. Ora per fortuna siamo riusciti a coinvolgere uno zio, vecchio tornitore, che ci farà la "boccola". Questo problema sembra risolto al momento.

mastrovetraio ha scritto: 1) come e dove darai acqua alla moletta (altrimenti spacchi il vetro) 2) il piano di lavoro. Non puoi certo tenere il vetro per aria, ci vuole un piano di appoggio. Potresti, per favore, fare un disegno della macchina che hai in testa ? Io intanto scartabello un po', figurati che ne avevo fatta una con una smerigliatrice dritta da 27000 giri, con variatore di velocità. Ma io dovevo produrre grosse quantità di lavoro, avevo indagato per bene qual'era la velocità periferica ottimale e fatto tanti esperimenti...ma tu che devi fare ? Hobby o produzione ?

Voglio che questa diventi una professione, questo è il mio obiettivo; so che ho molto da imparare su ogni fase della lavorazione e per adesso mi esercito soprattutto sul disegno e sul taglio ma con una pietra in carborundum sono arrivata fino alla saldatura di qualche vetratina fatta con vetri di scarto.

mastrovetraio ha scritto:
E per capirci meglio, ho fatto uno schizzo della molatrice in sezione. Non a caso la moletta è cava internamente, cosí come la struttura è fatta in modo da non far arrivare acqua al motore. Da notare BENE il livello dell'acqua, lo schizzo è brutto ma preciso.

Grazie!! In effetti ora notiamo che la moletta è praticamente immersa in acqua e ne terremo conto. Infatti pensavamo di usare una piccola pompa a motore che bagnasse la moletta ma ora vediamo che ciò non basta e che deve poter ricevere acqua anche da sotto (come ci fai notare dentro è cava per questo). In base a tutto ciò mi sa che vedremo anche di quanto "allungare" eventualmente l'albero motore come diceva Arex. Insomma rivedremo i disegni.

Quanto al piano di lavoro, dopo aver cercato invano dei piani forati in plastica da poter adattare stiamo valutando la possibilità di acquistare uno di quelli montati sulle molatrici tipo Kristall ma se potete segnalarmi qualcosa di utilizzabile sono tutt'orecchi :)

Avatar utente
mastrovetraio
Messaggi: 2859
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da mastrovetraio » 22 nov 2016, 13:31

NO. Hai frainteso, o forse il mio disegno si "legge" male. L'acqua NON deve andare sotto la mola, che è fatta a campana proprio perché faccia da tappo e l'acqua non possa andare a bagnare il motore (con ovvie conseguenze). Nulla vieta di mettere il motore di sopra, all'asciutto. Anzi, per incominciare, invece di copiare una Cristal, potresti prendere un supporto a colonna per trapano
(il sant'uomo potrebbe fare un accrocco in legno a costo zero) ed usare un trapano, magari a batteria (così non ci lasci le penne con la corrente) messo SOPRA ad un catino con acqua. Il piano di lavoro ?? Griglia in legno. Quando si rovina la usi per il barbecue e ne fai una migliore, adatta al TUO modo di lavorare. Comunque, la SICUREZZA INNANZITUTTO. Corrente elettrica ed acqua messi insieme sono un ottimo sistema per ammazzarsi, quindi, per favore, fai un DISEGNO di quello che vuoi fare. Devi farlo tu (o il sant'uomo) così vi rendete conto.

Avatar utente
mastrovetraio
Messaggi: 2859
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da mastrovetraio » 22 nov 2016, 13:44

Seguito del messaggio precedente. L'asse della moletta DEVE avere una scanalatura per accogliere la vite a brugola.
Altrimenti (la vite) sporgerà dalla moletta e ti triterà le dita.
Allegati
P_20161122_133705.jpg
P_20161122_133705.jpg (519.11 KiB) Visto 6378 volte

Avatar utente
mastrovetraio
Messaggi: 2859
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da mastrovetraio » 22 nov 2016, 19:46

Seguito del seguito ed anche in questa pagina viewtopic.php?f=127&t=1402&hilit=diamantata
Ma tieni presente viewtopic.php?f=127&t=1402&hilit=diamantata#p23737 la molatrice "Cristall" per esempio è un ottimo "elettrodomestico" nel senso che è ben costruito, non c'è nulla da inventare, è costoso ma vale la SICUREZZA che da. Guarda bene le pagine che ho linkato, c'è lo schema e foto di una che ho fatto io con un motore di ventola di automobile, che è mille volte meglio del motore di lavatrice, dato che è IMPOSSIBILE farsi male, e viene fuori un attrezzo MIGLIORE della "Cristall". Pensaci....
Allegati
tmp_IMG_20130919_114307-1-1653811943.jpg
tmp_IMG_20130919_114307-1-1653811943.jpg (295.14 KiB) Visto 6368 volte

Avatar utente
neiria
Messaggi: 7
Iscritto il: 20 nov 2016, 16:12

Re: Aiuto per molatrice fai da te

Messaggio da neiria » 25 nov 2016, 17:03

Grazie mastrovetraio, scusami ma riesco a collegarmi solo adesso visto che in questi giorni ho avuto il pc inutilizzabile. Leggerò per bene e vedrò (vedremo) come rifare lo schizzo di progetto.
Ci riaggiorniamo :)

Rispondi

Torna a “Vetro e incisioni metalli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti